Burundi, con Avsi a Bujumbura dove ai giovani si insegna a sognare

video L'ong Avsi ha deciso di sviluppare uno dei suoi programmi a sostegno dei giovani del paese. Un aiuto che passa attraverso la formazione attiva dei ragazzi, la vera ricchezza del paese. Quinto tra i paesi più poveri del mondo, il Burundi ha una popolazione con un’età media di 17 anni. L’analfabetismo, l’abbandono scolastico e la mancanza di un percorso formativo minano lo sviluppo di professionalità negando così la possibilità di sostentarsi.di Chiara Nardinocchiriprese di Marco Palombi

Scontro in tv sui vitalizi, l'ex Psi querela: "Io ladro? Sono iscritto a M5s"

video Bagarre durante la trasmissione 'L'aria che tira' di La7 tra il deputato del Movimento 5 stelle Ignazio Corrao e Giorgio Pizzol, trevigiano ex senatore del Partito socialista italiano. Pizzol ha querelato Luigi Di Maio, e lo stesso Corrao, reo di aver definito il vitalizio parlamentare “un privilegio clamorosamente rubato” proprio nella trasmissione condotta da Myrta Merlino. La querela ha coinvolto anche la stessa trasmissione, che, secondo Pizzol, si è fatta veicolo del messaggio.  Video La7

Celebrazioni Falcone, Don Ciotti a Capaci: "La politica mi sconvolge"

video La consueta marcia verso la "Casina No Mafia" di Capaci ha preso le sembianze di una contromanifestazione rispetto alle commemorazioni dell'aula bunker. “Se bisogna trasformare una giornata di memoria e di lotta in una platea applaudente al Grande Fratello se la facciano da soli – ha detto Claudio Fava, che soltanto ieri ha deciso di disertare l'aula bunker e partecipare al sit-in di Capci - io sono stufo di messe cantate. Io penso che i nostri morti li confortino le parole dei vivi”. Tra i presenti anche il leader di Libera, don Luigi Ciotti che ha accompagnato un gruppo di studenti dal “Giardino della Memoria” alla “Casina No Mafia”. “La politica mi sconvolge, ogni giorno se ne sente una, ci manca tanto Rita Borsellino”, ha detto. di Marco Bova

Commemorazione Falcone, Orlando e Fava disertano l'aula bunker. Salvini: "Hanno sbagliato''

video "Una bella giornata di unità nazionale. Ho visto delle polemiche di qualcuno che non ha capito che bisogna combattere tutti insieme. Se qualcuno di sinistra non è venuto o se ne è andato perché c'era Salvini si è perso lui qualcosa. Una giornata di speranza, di giovani, di lotta alle mafie". Lo ha detto il ministro dell'interno Matteo Salvini lasciando l'aula bunker di Palermo. "Gli assenti hanno sbagliato. I Fava è gli Orlando hanno sbagliato", ha aggiunto, riferendosi al presidente dell'Antimafia Claudio Fava e al sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che non hanno voluto ascoltare l'intervento di Salvini in aula.Video di Giorgio Ruta

Abuso d'ufficio, Salvini: ''Di Maio fa muro? Va rivisto perché blocca il paese, lo dice anche Conte''

video "Di Maio farà muro sull'abuso d'ufficio? Lo dica al suo presidente del Consiglio, si mettano d'accordo". Così il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha risposto ai cronisti fuori dall'aula bunker dell'Ucciardone, a Palermo sulla querelle sul tema con il vicempremier di Maio. "Sono d'accordo con Cantone e Conte - ha detto - L'abuso d'ufficio va rivisto. Io voglio mettere in galera i ladri, ma voglio che sindaci, funzionari pubblici, presidenti e associazioni di volontariato possano lavorare tranquillamente". di Giorgio Ruta

Immigrazione clandestina, 7 arresti a Napoli: ci sono anche due poliziotti

video Quasi 140 permessi di soggiorno "indebitamente concessi". Un'organizzazione che, con la complicità di alcuni ex poliziotti, era diventata - per la Procura di Napoli - un "agguerrito network criminale specializzato nell'ottenere indebitamente il rilascio o il rinnovo di permessi di soggiorno a favore di cittadini extracomunitari, molto spesso privi dei necessari requisiti di legge, attraverso l'utilizzo di documenti illegalmente ottenuti". Sette arresti, eseguiti nelle prime ore di stamane dal Nucleo di polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza, insieme con la squadra Mobile di Napoli: tutte accusate di associazione per delinquere "dedita al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e alla corruzione", di cui facevano parte anche alcuni ex agenti impiegati presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli. Tra loro, uno dei promotori e organizzatori del sodalizio criminale risulta essere Vincenzo Spinosa, un ex ispettore di polizia già in servizio presso l'Ufficio Immigrazione, "il quale - per la nota diffusa dagli investigatori - sovrintendeva e coordinava l'intera filiera dei servizi offerti alla clientela". di Dario Del Porto e Conchita SanninoVideo Ansa