Il Papa: «Non lascio la croce»

Oggi, alle 20, papa Joseph Ratzinger di dimette. Lo fa dalla residenza di Castelgandolfo, dove il suo arrivo è previsto alle 17.30. Sarà “romano pontefice emerito” o “papa emerito”. Ieri mattina l’ultima udienza generale con 150 mila fedeli arrivati in piazza San Pietro per salutarlo. Co

Travolse Francesca, patteggia

Il camionista di Messina che il 12 luglio scorso travolse e uccise Francesca Fincato sulle strisce pedonali a Mestrino e poi scappò ha patteggiato un anno e otto mesi di pena. L’accusa era di omicidio colposo e omissione di soccorso. L’uomo aveva ammesso di essersi reso conto di quanto e

LA NUOVA CLASSE DIRIGENTE

Benedetto XVI si è dimesso. Molti italiani vogliono far dimettere dalla politica una moltitudine di inetti, che hanno governato e prodotto l’attuale degrado. Da questo punto di vista, non ci vuole molto a capire che la condizione è, in un certo senso, prerivoluzionaria. E il ragionamento

Napolitano: «La Germania ci rispetti»

di Vindice Lecis wROMA Crisi diplomatica tra Italia e Germania per una frase pronunciata dal leader socialdemocratico tedesco sul risultato delle elezioni italiane. Sono «sconcertato» aveva detto Peer Steinbrueck, candidato cancelliere della Spd, perchè in Italia «hanno vinto due clown».

Senza Titolo

processo vendola Indagini su un pranzo col giudice Qualche giorno prima del processo che ha assolto Nichi Vendola dall’accusa di abuso d’ufficio, il giudice di Bari Susanna De Felice sarebbe stata vista pranzare in un ristorante con la sorella del governatore della Puglia. La circostanza

Sparatoria in fabbrica, tre morti

LUCERNA Ha sparato a un gruppo di colleghi uccidendone due e ferendone 7, poi si è tolto la vita. Anche se bisognerà attendere l'autopsia, per capire, esattamente, come sia morto. E’ accaduto ieri mattina in una fabbrica di Meznau, vicino a Lucerna, nella Svizzera centrale. Si tratta di

Prostitute timbravano il cartellino

TORINO Costrette a timbrare il cartellino all’inizio e alla fine di ogni prestazione. Quella scoperta dai carabinieri di Torino era un’organizzazione dedicata allo sfruttamento della prostituzione che aveva adeguato il suo business alle nuove tecnologie. Sei le persone arrestate, mentre