Senza Titolo

di Enrico Ferro Il prefetto: chi? Il sindaco: chi? Il terremoto in Emilia: cosa? A questi ragazzi potete toccare tutto ma non l’alcol, la festa, la confusione fino all’alba. Settemila persone in Prato della Valle per il famoso, pardon, famigerato Botellón. Una festa del basso, come la de

«Basta violenze nei nostri stadi»

Forse cambierà poco o nulla nel difficile rapporto tra ultras e forze dell’ordine, ma ieri mattina qualcosa di importante è avvenuto a Padova, prima città d’Italia a dedicare un monumento alla memoria di Filippo Raciti, l’ispettore capo della Polizia morto a 40 anni negli incidenti scopp

le assenze

Nell’invito ufficiale era prevista la presenza del sindaco Flavio Zanonato, che ha mandato a rappresentarlo il consigliere Paolo Guiotto e del vescovo di Padova, Antonio Mattiazzo, che non s’è visto. Nell’invito ufficiale non erano solo presenti, ma avrebbero dovuto pure salutare, con un

Senza Titolo

Padova diventa leader in Italia nella lotta contro la violenza negli stadi e si impegna nel ricordo di Filippo Raciti, l'ispettore capo di Polizia morto nel 2007 durante gli disordini del derby Catania-Palermo. Mercoledì gli sarà intitolato il centro sportivo Brentelle di Chiesanuova e p

Il calcio è sempre vicino a Marisa

Una bella cerimonia, semplice ma toccante, dove la Padova istituzionale e sportiva c’era tutta o quasi. Partiamo dalle autorità: il prefetto Ennio Mario Sodano, il questore Vincenzo Montemagno, il sindaco Flavio Zanonato (nella foto) con il vice Ivo Rossi e l’assessore allo Sport Umberto