Crisi di governo, Renzi per attaccare Salvini cita il Vangelo in Aula

video Rivolgendosi al ministro dell'Interno a proposito della questione migranti, il senatore del Pd Matteo Renzi ha invitato il suo omologo a leggere il Vangelo, "ovviamente secondo Matteo", quando in uno dei suoi passaggi più celebri dice "avevo freddo e mi avete accolto, avevo fame e mi avete dato da mangiare". Per Renzi se Salvini "crede in quei valori faccia sbarcare quelle persone che sono ferme, ancora adesso, ostaggio di una politica vergognosa". Video di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno

Crisi di Governo, Renzi: "Se ci sarà nuovo esecutivo, io non ne farò parte"

video "Non so se in nome della responsabilità voteremo in futuro lo stesso governo, ma sono certo che se questo avvenisse io non ne farò parte, in modo orgoglioso". Così l'ex premier Matteo Renzi nell'aula del Senato, rivolgendosi ai banchi dei 5 Stelle, ha auspicato la nascita di un nuovo esecutivo in questa legislatura "perché prima delle ripicche viene l'interesse del Paese", pur annunciando che non avrà intenzione di assumere incarichi governativi. Di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno

Crisi di governo, Conte annuncia le sue dimissioni: "Governo finisce qui, andrò da Mattarella"

video È alla conclusione di un lungo discorso nell'aula del Senato, durato circa un'ora, che il Presidente del Consiglio annuncia ufficialmente le sue dimissioni. "L'esperienza di governo per me finisce qui, alla fine del dibattito andrò da Mattarella", parole che suscitano un applauso anche da parte delle opposizioni. E dopo aver ringraziato chi gli è stato accanto in questi giorni, ha concluso: "Viva l'Italia e viva la patria". Dai banchi del governo, i cinque stelle gli hanno riservato baci e abbracci. Video di Camilla Romana Bruno e Andrea Lattanzi

Crisi di governo, Salvini rivendica la sua fede e il Pd protesta e lo irride: "Facci vedere le stigmate"

video

Nel suo intervento in aula del Senato, in risposta alla comunicazione delle dimissioni del Presidente Conte e del rimprovero rivolto proprio dal premier a Matteo Salvini per "aver accostato slogan politici a simboli religiosi", il ministro dell'Interno ha rivendicato in aula: "Sono orgoglioso di credere e di testimoniare la fede con il mio lavoro". Parole che hanno suscitato la protesta del Pd, che ha esposto cartelli e urlato: "Facci vedere le stigmate".
video di Camilla Romana Bruno e Andrea Lattanzi

Senato, Renzi: "Salvini chiede pieni poteri: per uscire dall'euro o entrare nel rublo?"

video "Vedremo se riuscirà a portare il Paese alle elezioni per avere quei pieni poteri, per magari uscire dall'euro o per entrare nel rublo, vedremo". Il senatore Pd ex-premier Matteo Renzi, durante il suo intervento al Senato, attacca così il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Se Salvini riuscirà a portare o meno il paese alle elezioni, per Renzi però il leader leghista dovrà tornare a riferire sul caso Moscopoli: "Faccia chiarezza sulla vicenda dei rapporti con la Russia e quereli il signor Savoini" video di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno

Senato, Conte a Salvini: "Su Moscopoli avresti dovuto chiarire in aula". E lui indica il Pd che applaude

video Durante il suo discorso al Senato, il premier dimissionario Giuseppe Conte ha toccato l'argomento Moscopoli, chiedendo direttamente a Salvini il perché non fosse andato in Senato a riferire sulla vicenda. Immediati gli applausi dei senatori del partito Democratico e la reazione di Salvini che, ammiccando al possibile accordo con i 5 Stelle, ha indicato i banchi dei democratici più volte, gesticolando quasi a sottolineare la scontatezza dell'applauso. "Se fossi venuto in Senato - ha proseguito Conte rivolgendosi direttamente a Salvini - avresti evitato al tuo presidente del Consiglio di venire al tuo posto, rifiutandoti di condividere con lui le informazioni di cui sei in possesso". Video di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno

Crisi di governo, tutti gli attacchi di Conte a Salvini nel suo discorso al Senato

video È stato un discorso duro quello pronunciato dal Presidente del Consiglio ormai uscente Giuseppe Conte al vicepremier leghista Matteo Salvini. Dall'irresponsabile all'opportunista, alle ingerenze esercitate dal leader della Lega nei confronti degli altri dicasteri, agli attacchi rivolti ai colleghi ministri: "Sono preoccupato quando invochi le piazze e chiedi pieni poteri". Per concludere con: "Caro Matteo, non si accostano gli slogan politici ai simboli religiosi". Video di Camilla Romana Bruno e Andrea Lattanzi

Senato, bacio Conte-Di Maio dopo le dimissioni del premier. Salvini sussurra: "Adesso tocca a me"

video Al termine del suo discorso da premier dimissionario, Giuseppe Conte si è alzato in piedi e, dopo una stretta di mano, ha scambiato un bacio sulla guancia con il suo vice Luigi Di Maio. Dopo altre congratulazioni di rito, fra le quali quella del sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti, Salvini si è accostato al premier sussurrandogli "adesso tocca a me". Conte si è limitato a una pacca sulla spalla senza guardare in volto Salvini. Di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno

Crisi di governo, Conte al Quirinale per dare le dimissioni: applausi al suo arrivo

video Sono quasi le 21 quando il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sale al Quirinale per dare le dimissioni al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Da domani partiranno le consultazioni per formare il nuovo governo. Dopo pochi minuti Conte ha lasciato il Colle tra gli applausi di alcuni curiosi radunatisi in piazza.video di Camilla Romana Bruno e Andrea Lattanzi

Senato, l'ultimo affondo di Conte a Salvini: "Non ha coraggio di assumersi responsabilità"

video La crisi di governo "porta l'evidente firma" del ministro dell'Interno Matteo Salvini, "ma se gli manca il coraggio sul piano politico me lo assumo io". Anche nella sua replica agli interventi in Aula dopo l'annuncio di dimissioni, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è tornato ad attaccare il leader della Lega per aver innescato la caduta dell'esecutivo senza aver ritirato i suoi ministri. "Manca nel coraggio di assumersi la responsabilità dei suoi comportamenti", ha aggiunto Conte, criticando anche la decisione della Lega di ritirare la mozione di sfiducia nei suoi confronti presentata al Senato: "Non possiamo affidarci ad espedienti e tatticismi che faccio fatica a comprendere". Video di Andrea Lattanzi e Camilla Romana Bruno