A Perinaldo una scuola per insegnare ai cani a guidare le pecore

video E' una scuola molto speciale quella fondata a Perinaldo, nell'entroterra di Ventimiglia, da due coltivatrici dirette, Erica Pagni e Laura Porretto: si insegna infatti a cani con vocazione naturale da pastore - in particolare ai Border Collie - a guidare le pecore proteggendole, portandole al pascolo e facendole poi rientrare all'ovile. Gli 'allievi' son cani da appartamento, che in questo modo, secondo gli esperti, sono più rilassati e migliorano il loro rapporto col padrone. La disciplina dello 'Sheepdog' dall'Inghilterra sta prendendo sempre più piede anche in Italia, dove già si organizzamo campionati in diverse Regioni. Videoservizio di Alessandr Carbonini

Milano come Ibiza, la Darsena si trasforma in una discoteca all'aperto

video Centinaia di persone si sono riversate in piazza XXIV Maggio a Milano per partecipare allo show organizzato dal MAS Music Arts and Show in collaborazione con il Consell di Ibiza e Ibiza global radio e TV, dove dj internazionali come José María Ramon e Toni Moreno, con la loro musica elettronica, hanno fatto scatenare milanesi e turisti. Come sottolineato dalla seconda vicepresidente del turismo del Consell di Ibiza, Marta Díaz, lo scopo dell’evento è stato quello di “far riscoprire l’isola ‘blanca’ agli italiani e far conoscere a Milano, che è considerata il centro della moda europea, lo stile Ibizenco di ‘ADLIB’ (un consorzio che riunisce i 30 principali stilisti dell’isola di Ibiza ndr)”. di Edoardo Bianchi

Ceresole Reale, la volpe curiosa che ogni sera sbircia dalla finestra del rifugio

video Da qualche tempo il rifugio Massimo Mila di Ceresole Reale ha un nuovo ospite. E’ una volpe che quasi tutte le sere arriva e si affaccia alle finestre del rifugio. I gestori l’hanno chiamata Martina.“Non è strano per noi trovarci in mezzo agli animali, il nostro rifugio è a un passo dal parco del Gran Paradiso e ci sono stambecchi, camosci e volpi - racconta Roberto Menzio, gestore del rifugio - Ma ci ha stupito che questa volte salisse addirittura sul davanzale della finestra per sbirciare dentro”. I gestori del rifugio l’hanno immortalata in una serie di scatti pubblicati sulla pagina Facebook del Mila.Martina è una femmina di circa tre anni che ha imparato a farsi conoscere dai clienti del rifugio e dagli escursionisti che salgono verso il Serrù. “Ci hanno raccontato che accoglie le persone e ogni tanto si infila in qualche macchina per rubare da mangiare”, prosegue Menzio. A cura di Carlotta Rocci