Tre giovani ultraortodossi confessano

I presunti assassini israeliani di Mohammed Abu Khdeir, il 16enne palestinese bruciato vivo a Gerusalemme, hanno ammesso ieri la propria responsabilità e hanno ricostruito la dinamica del delitto. Lo sostengono gli inquirenti secondo cui le accuse più pesanti riguardano tre di loro (che da