Spoleto 62, Salvini e fidanzata in platea al concerto finale: e dal fondo partono i fischi

video Tra un impegno politico e l’altro, il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini non si è fatto mancare anche un momento mondano insieme alla fidanzata Francesca Verdini: il gran finale della sessantaduesima edizione del Festival di Spoleto, il concerto dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretto da Daniele Gatti. Ma per Salvini, citato dal palco in apertura della serata, non sono mancati anche fischi da parte del pubblico Di Giulia Destefanis

1969, dalla Terra alla Luna andata e ritorno: il videoracconto

video "Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità": una frase che sembra esser quasi diventata oggi una formula retorica, da tirare fuori all'occasione. Ma torniamo indietro all'inizio di quel lunghissimo viaggio, cominciato in realtà molto prima di quel 16 luglio '69 in cui l'Apollo 11 decollò da Cape Canaveral, per ripercorrere alcune delle tappe fondamentali che portarono Neil Armstrong a pronunciare quelle parole, in diretta mondiale, mentre posava il primo piede umano sulla Luna il 20 luglio di 50 anni fa. Un viaggio che in qualche modo aveva trasformato la guerra fredda tra Stati Uniti d'America e Unione Sovietica in una gara: la conquista dello Spazio e - infine - l'approdo sulla Luna. Non solo degli americani ma, a quel punto, di tutta l'umanità. A cura di Anna Zippel,montaggio di Valeria D'Angelo e Leonardo Sorregotti

Cerimonia Univerisade, il San Paolo diventa mare dell'accoglienza e dei diritti

video Alla cerimonia di chiusura della 30esima edizione dell’Universiade estiva allo stadio San Paolo, un bambino legge la dichiarazione dei diritti dell’uomo, lo stesso che soffia sulla sfera di fuoco portata dall’atleta Daisy Osakue, spegnendolo, mentre una pioggia di lapilli illumina la rappresentazione del Vesuvio. L’arrivederci è poi consegnato alle note di Pino Daniele con la sua “Napul'e” che accompagna lo spettacolo pirotecnico. Di Emanuela Vernetti

Napoli, preghiera anti clan del cardinale Sepe nel rione Case nuove

video Il volto di Sant'Anna issato nel rione Case nuove. Preghiera anti clan del cardinale Crescenzio Sepe tra i vicoli stretti tra il corso Lucci e via Marina. "La criminalità si sconfigge pregando" dice il vescovo mentre la bandiera con il volto della madre di maria si alza sulle teste della folla in via Santa Maria delle Grazie a Loreto, tra i fuochi d'artificio e la musica della banda dei carabinieri. Cominciano così, in strada dopo l'omelia nella chiesa di Sant'Anna alle paludi, i festeggiamenti per "una Santa alla quale sono molto legato - spiega Sepe - mia madre si chiamava Nanninella. Sant'Anna è attuale perché in tante famiglie si è persa quella vocazione all'educazione dei propri figli, non basta dare la vita . Dovete generare giorno per giorno i vostri figli per il bene loro e della società". Accanto al cardinale il giovane padre Armando Sannino che già da 13 anni guida la parrocchia: "La criminalità si combatte in tanti modi. A ognuno il suo. Ai cristiani il compito di pregare - dice - Tutte le zone di Napoli sono calde: voglio sottolineare che le immagini dei Santi non vengono issate per proteggere persone o, peggio ancora, situazioni di oscurità. L'effigie di un Santo, così come la statua che girerà in processione, ricorda a tutti che siamo chiamati a convertire i nostri cuori al bene".

Nuove luci e ombre per il Teatro Marcello: sostituiti 115 proiettori

video Completato l'intervento di manutenzione straordinaria che ha rinnovato l'illuminazione del Teatro Marcello, proseguendo nel percorso di valorizzazione del patrimonio artistico, architettonico e culturale della Capitale. Nella giornata di venerdì 12 luglio sono infatti terminati i lavori nell'area archeologica interna ed esterna del monumento, durante i quali le squadre Acea hanno sostituito complessivamente 115 proiettori. Le arcate del primo e del secondo ordine del Teatro Marcello sono state illuminate internamente, così come i resti archeologici situati nell'area esterna, tra cui le colonne corinzie del Tempio di Apollo Sosiano. E' l'ultima della lunga serie di interventi di Acea per valorizzare la città, il suo patrimonio artistico e architettonico. Tra questi, l'illuminazione della Piramide Cestia e Porta San Paolo, di Piazza del Campidoglio, del Castello di Santa Severa e la cupola del Tempio Maggiore di Roma.