Morte Zeffirelli. Kessler: "Ci chiamava le sue sorelline tedesche". Ricciarelli: "Per lui ero una 'bimba' "

video "Per noi Franco era come un fratello e lui ci chiamava anche le sue 'sorelline tedesche'. Abbiamo perso un caro amico". Così le gemelle Alice ed Ellen Kessler, storiche protagoniste come ballerine e cantanti della Rai in bianco e nero, dopo aver reso omaggio a Franco Zeffirelli nella camera ardente allestita nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Anche la soprano Katia Ricciarelli è passata a portare il suo saluto commosso al regista: "Franco ci lascia tante di quelle cose che non riusciamo nemmeno a ricordarle tutte. Tutto il mondo è pieno di lui, quindi teniamocelo caro nel nostro cuore. Caro Franco, sei con tutti noi, ti vogliamo bene".

"Il cibo è vita, non sprecarlo" Solfrizzi e Stornaiolo nello spot della Regione

video "Il cibo è vita, non sprecarlo". Questo il titolo della campagna di comunicazione della Regione per promuovere il contrasto agli sprechi alimentari. Una lotta ora rafforzata con la campagna di comunicazione che si basa soprattutto su due spot messi a punto dal duo comico composto da Antonio Stornaiolo ed Emilio Solfrizzi (quest'ultimo anche nel ruolo di regista) con la produzione di Developing. Il primo spot sarà in tv e sui social a partire dal primo luglio. "L'idea è nata partendo con orgoglio dalle nostre comuni origini contadine perché i nostri dicevano no, non lo buttare perché è peccato - racconta Stornaiolo - questo senso di responsabilità nei confronti del cibo è ancora forte. Immaginiamo questa come una serie televisiva il titolo ce l'abbiamo già". Fra le ipotesi c'è anche quella di uno spettacolo teatrale: "Speriamo che questa che abbiamo concepito come una sit com possa proseguire. il problema dello spreco alimentare è immenso - conferma Solfrizzi - a noi piaceva l'idea che ci fosse un disperato che deve veicolare un messaggio esortando a non sprecare il cibo".di Antonello CassanoRegione Puglia

Totti lascia la Roma, l'annuncio ufficiale: "Scelta inimmaginabile ma non è stata colpa mia"

video "Ho annunciato con una mail al Ceo della società, oggi, le mie dimissioni da dirigente della Roma. E' un giorno che speravo non sarebbe mai arrivato": cosi' Francesco Totti, dal salone d'Onore del Coni, ha ufficializzato il suo addio alla Roma. "Decisione brusca, ma non ho avuto mai la possibilità operativa di lavorare nell'area tecnica della Roma" di Cristina Pantaleoni

Totti lascia la Roma: "Era quello che volevano, togliere i romani da Roma. Con De Rossi andremo in curva sud insieme?

video Francesco Totti in conferenza stampa al Salone d'Onore del Coni, a proposito di Daniele De Rossi. "A settembre ho detto ai dirigenti: 'Se pensate che questo debba essere l'ultimo anno per lui, diteglielo subito'- ha raccontato- Loro dicevano "Si', si', poi lo faremo. Io lo avevo detto che le cose andavano fatte subito, in maniera chiara. Daniele era il capitano della Roma, meritava rispetto". Per Totti, però, "'Via i romani dalla Roma è quello che volevano”. conclude. “Se tornerò alla stadio? Certo rimango sempre tifoso della Roma. Anzi, porterò Daniele De Rossi in curva Sud con me a vedere una partita". Lo ha detto Francesco Totti in conferenza stampa al Salone d'Onore del Coni. Di Cristina Pantaleoni