Sea Watch, Salvini: "Sicuramente non arriva in Italia, per fesso non mi prendono"

video "La Sea Watch ha dimostrato per l'ennesima volta che lavora al di fuori della legge e mi domando perché qualcuno in Procura non abbia confermato il sequestro e non sia andato avanti con le indagini". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, all'università Cattolica di Milano per la Giornata mondiale dei donatori di sangue, commenta gli ultimi sviluppi della vicenda legata alla Sea Watch in navigazione con 53 migranti a bordo. L'equipaggio ha annunciato una querela nei confronti del ministro: "Essere denunciato da chi non rispetta la legge mi riempie di emozione e di gioia", commenta Salvini per il quale la Libia rimane un porto sicuro. "La stessa Ong ha chiesto alla Libia l'indicazione di un porto. Da Tripoli hanno risposto. Di sicuro in Italia non vengono". Video di Andrea Lattanzi

Governo, Salvini: "Flat tax entro l'anno. Il voto parla chiaro anche su regole UE"

video "Il voto di tutti i popoli europei è stato un voto chiaro, anche chi ha votato socialista o popolare vuole cambiare le regole dell'austerità che non sono più sostenibili neanche da Merkel o Macron". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini risponde ai cronisti che a Cremona gli chiedevano se, dopo le parole di Conte, avrebbe rivisto la sua posizione sullo sforamento del rapporto deficit/pil nella prossima finanziaria. "La flat tax arriverà entro l'anno, con la prossima finanziaria e - ha specificato Salvini - dopo la legge di bilancio potremo anche ripensare a cambiare il contratto di governo. Ma per ora limitiamoci a quello che c'è già scritto".video di Andrea Lattanzi

Europee, Salvini: "Lega vince a Riace e Lampedusa. Immigrazione nostra prima battaglia Ue"

video "I due comuni che la sinistra ha scelta come simbolo dell'antisalvinismo e dell'antileghismo, Riace e Lampedusa, vedono la Lega primo partito. La richiesta di un'immigrazione regolare non è un mio capriccio ma una volontà degli italiani". Il segretario della Lega, Matteo Salvini, commenta così l'affermazione del partito dalla sede di via Bellerio a Milano. "In tutte e venti le regioni italiane - ha spiegato - c'è almeno un comune in cui la Lega supera il 40% dei voti". di Andrea Lattanzi

Dl Sicurezza, Zingaretti: "Multare chi salva vite umane ci riporta ad Auschwitz"

video "Dentro quella proposta c'è la rimozione della civiltà europea che abbiamo costruito dal dopoguerra. Noi vogliamo l'Europa della democrazia, non quella di Auschwitz, che ripropone il disprezzo della vita". Sebbene nell'ultima versione del decreto sicurezza bis sia scomparso il riferimento diretto alle sanzioni da 3.500 a 5.500 euro per ogni straniero soccorso in mare, il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, a Milano per la chiusura della campagna elettorale, punta il dito contro "quell'idea irrealizzabile", oggi tradotta, stando alle bozze, in una sanzione da diecimila e cinquantamila euro per chi trasgredisce il divieto di oltrepassare le acque territoriali italiane. "Tutto nasce da Auschwitz - ha proseguito Zingaretti - ovvero dall'idea che un uomo può decidere sulla vita e la morte di un altro essere umano"video di Andrea Lattanzi

Europee, Zingaretti: "Reato è apologia di fascismo, non apologia di antifascismo"

video "Cosa sarà l'Italia fra vent'anni se permetteremo che si ripeta una sospensione come quella della professoressa di Palermo?". Il segretario del Pd Nicola Zingaretti, chiudendo la campagna elettorale a Milano, a questo proposito parla di "deriva" in atto nel paese. "Ricordiamo a chi lo ha dimenticato che - ha aggiunto - in Italia è esiste un reato e si parla apologia di fascismo, non apologia di antifascismo. Se lo ricordi chi mette in pericolo la libertà dei docenti della nostra scuola pubblica".video di Andrea Lattanzi

Lega, Giorgetti a Maroni: "Parla di me a intermittenza, alle volte bene, altre male"

video "Parla a intermittenza, dice su di me talvolta cose positive, altre negative". Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti replica all'uscita su l'Espresso dell'intervista all'ex segretario della Lega Roberto Maroni, che ha parlato del numero due del Carroccio come "uomo strategico" e dalla cui volontà "dipenderà la tenuta del governo dopo le elezioni". "No, non dipenderà da me", ha risposto ai cronisti a margine di un incontro a Induno Olona (VA). Giorgetti ha anche negato, nuovamente, la possibilità di un rimpasto nell'esecutivo indipendentemente dall'esito delle elezioni europee. Video di Andrea Lattanzi

Sea Watch, Salvini: "Non entrerà in Italia, già soccorsi neonati e malati. Spero in governo compatto"

video "La Sea Watch non arriverà in Italia. Abbiamo soccorso neonati e malati ma quella nave non arriverà in Italia". Il ministro dell'Interno Matteo Salvini, a margine dell'assemblea nazionale di Confagricoltura, ribadisce il suo no all'ingresso della Sea Watch in un porto italiano. "Spero che tutti - ha detto riferendosi agli alleati di governo - siano d'accordo con il mio no". "Non sono per la redistribuzione in Europa dei migranti, io voglio che non arrivino - ha spiegato - e auspico a una chiusura di tutti i confini europei. video di Andrea Lattanzi

Milano, Liliana Segre agli avvocati del foro: "Nell'odio vincono indifferenza e uomini soli al comando"

video "I discorsi d'odio sono come un serpente che si attorciglia sulla vittima prima di colpire". Così Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, all'inaugurazione di una targa dedicata ai 106 avvocati ebrei e milanesi allontanati dalla professione a causa delle leggi razziali. La senatrice a vita spiega agli avvocati del tribunale di Milano che "è molto facile restare di nuovo indifferenti e lasciare che altri decidano. Poi ci si pente, ma è troppo tardi". "Studiare la storia - dice ai cronisti dopo un lungo applauso - è l'unica soluzione per non diventare indifferenti e silenziosi". di Andrea Lattanzi

Giorgetti: "Il governo va avanti se può fare le cose, altrimenti si va a casa"

video "Ogni venti minuti uno accusa quell'altro e viceversa. Ma l'evidenza è semplice: un governo va avanti se può far le cose, sennò va a casa". Il sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti, a un comizio a Pontirolo Nuovo (BG), parla dei rapporti con l'alleato pentastellato, sempre più tesi nelle ultime settimane. "Il decreto sicurezza bis - ha risposto ai cronisti sullo stesso tema - dovrebbe essere approvato al più presto. Speriamo che il weekend porti consiglio...". Secondo Giorgetti, quello con i 5 Stelle è "un governo bizzarro" nel quale la diversità in sé "non sarebbe un problema" ma lo diventa "quando non si prendono decisioni", prima fra tutte quella sull'autonomia di Veneto e Lombardia. di Andrea Lattanzi

Cremona, contestatore aggredito durante comizio Salvini. Lui lo irride: "Un applauso all'unico comunista che c'è"

video L'episodio risale al 3 giugno scorso, quando il ministro dell'Interno era impegnato in un comizio a Cremona in vista dei ballottaggi per le amministrative. Il contestatore, durante l'intervento di Salvini, stava esponendo un drappo bianco con la scritta 'Ama il prossimo tuo'. Alcuni presenti non avrebbero gradito l'iniziativa e lo hanno attaccato. Non è dato sapere se Salvini, dalla sua posizione, potesse vedere bene cosa stesse accadendo fra la folla. Quando si è accorto che stava succedendo qualcosa, il ministro dell'Interno ha detto: "Lasciatelo da solo poverino. Un applauso all'unico comunista che c'è perché se non c'è un comunista ai giardinetti, noi non ci divertiamo". La notizia è stata diffusa con un video da una tv locale di Cremona e rilanciata da Pippo Civati sulla sua pagina Facebook. Di Andrea Lattanzi