Frode sugli appalti, Romeo ai domiciliari

Svolta nel filone napoletano dell'inchiesta che coinvolge l'imprenditore Alfredo Romeo, coinvolto nel caso Consip. L'industriale è tornato ai domiciliari con l'accusa di corruzione e frode in pubbliche forniture. Nel mirino della Dda di Napoli gli appalti riconducibili all'ospedale Cardarelli, al c

superlega

SANTA FE: Tagliani, Romagnoli, Leo, Cavicchio, Leprini, Valentino 4. All. Leo EURO PIZZA 2/BAR LA DIFFERENZA: Nibale, Contestabile 2, Marano 1, Ranzani 1, Braghiroli 3, Zullo 2, Miculi 3. All. MelloniENI GPL VIA RAVENNA, 244: Mirko Coda, Formenton, Michael Coda, Daija, Chiorboli, Ghirardi, Bonsi, Mi

sporting 7

OSTERIA I BASSOTTI B: Borsi, Bartolini 1, D. Ziosi 1, Martucci 1, L. Pirani, Girolimetto 1, Mariani 6, V. Ziosi 1. All. BartoliniSPORTING: Querzola, Boschetto, Artioli, Diozzi 2, Ninfali, Pavasini 1, S. Compagnone 3, Gelati 1. All. Pavasini