Firenze, il ministro Bonisoli: "L'Accademia formerà un polo unico con gli Uffizi"

video "La riforma va avanti, anche perchè secondo me alcune reazioni sono state prese un po' troppo alla leggera, prima di parlare, di solito, io cerco di documentarmi". Così il ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, ha risposto alle domande dei cronisti sulla riforma dei beni culturali. A Firenze per un'iniziativa Bonisoli ha annunciato che la Galleria dell'Accademia, uno dei musei a cui la riforma prevede di cancellare l'autonomia, sarà accorpato con gli Uffizi formando un polo unico: "L'Accademia - ha spiegato Bonisoli - manterrà un'autonomia di tipo scientifico, quindi ci sarà un comitato scientifico che si occupa in generale dell'Accademia, e ci sarà una regia generale di quello che saranno gli Uffizi più l'Accademia. Abbiamo un posto da direttore, dobbiamo trovare una figura per questo lavoro". Leggi l'articolo video di Giulio Schoen

Agnellino scappa dal gregge e si perde: il video del ritorno dalla mamma

video Si è allontanato troppo dalla madre o si è addormentato senza rendersi conto che lei si stava spostando. Così ha finito per perdersi fra le strade di Bergamo, dove fortunatamente è stato notato da un automobilista che ha segnalato la sua presenza: un agnellino è stato soccorso dall'ufficiale di polizia locale Delfino Magliano, che è riuscito a recuperarlo e a riportarlo al suo gregge solo dopo lunghi sforzi. Dopo aver vagato per via Lunga, l'animale si era infatti nascosto nei campi, dove Magliano l'ha trovato ormai sfinito. "Stava molto male, a causa della paura e del gran caldo di questi giorni - racconta l'ufficiale della polizia locale - Per fortuna il signor Ulisse, il titolare di un autolavaggio della zona, mi ha dato una mano, fornendomi una ciotola con cui gli ho dato da bere". Una volta reidratato l'agnellino, è iniziata la ricerca del pastore che l'aveva perso: "Ho impiegato circa due ore, ma poi è stato davvero commovente assistere al ricongiungimento fra il cucciolo e sua madre - conclude Magliano - Faccio questo lavoro con grande passione da 30 anni, ma non mi era mai capitato nulla del genere". (a cura di Lucia Landoni)

Sea Watch 3, la ragazza che salva i migranti: chi è la capitana Carola

video Carola Rackete, tedesca 31enne, è la capitana della Sea Watch 3, la nave ong battente bandiera olandese ferma dal 12 giugno davanti a Lampedusa, fuori dalle acque italiane, con 42 migranti fuggiti dalle carceri libiche a bordo.“Forzo il blocco ed entro a Lampedusa, non ho altra scelta" ha detto Carola, dopo che la Corte europea di Strasburgo ha rigettato il ricorso della ong. Ma se dovesse farlo, però, rischierebbe l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, una multa ingente e la confisca dell’imbarcazione.Carola collabora con la Sea-Watch dal 2016. In passato ha lavorato con la British Antartic Survey, è stata al timone di una nave a spaccare il ghiaccio del Polo Nord e secondo ufficiale sia della Ocean Diamond che della Aretic Sunrise di Greenpeace.

Caldo record, Bolzano oltre i 40°: le altre città italiane da bollino rosso del 26 giugno 2019

video E' emergenza caldo in Italia. Da nord a sud, le temperature nelle città mercoledì 26 giugno 2019 sfioreranno e in alcuni casi - come a Bolzano - supereranno i 40°. Il Ministero della Salute ha emesso un bollettino per contrassegnare con un bollino rosso - che indica il massimo livello di rischio per tutta la popolazione - i centri urbani maggiormente colpiti da questa imponente ondata di calore. Eccoli, in ordine dalla temperatura più alta.

Sea Watch, Nosiglia: "A Salvini rispondo, pronto ad andare a prenderli per portarli qui"

video "Se me lo consentiranno sono pronto ad andare a prendere le persone bloccate sulla nave e portarle qua". A dirlo è l'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia rispondendo al Ministro dell'Interno Matteo Salvini che dopo l'omelia del giorno di San Giovanni, in cui il prelato dichiarava la disponibilità della chiesa torinese ad accogliere i migranti bloccati sulla nave Sea Watch al largo di Lampedusa, aveva twittato: "Nosiglia aiuti 40 italiani in difficoltà". "Al centro ci sono le persone e noi non facciamo distinzioni tra italiani e stranieri - Prosegue il monsignore - Ora dipende solo dal governo sbolccare la situazione". di Aessandro Contaldo

'Ndrangheta, Gratteri: "Con un sistema giudiziario diverso possibile abbattere l'80% delle mafie in 10 anni"

video Secondo il ministro dell'interno Salvini "la sconfitta della mafia è questione di mesi": è così? "No, assolutamente", ribatte a Circo Massimo, su Radio Capital, il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, "io parlo di arginare il fenomeno mafioso. Nel rispetto della Costituzione, con un sistema giudiziario diverso da quello attuale è possibile in dieci anni abbattere l'80% delle mafie, ma sarei prudente a parlare di sconfitta delle mafie. Sa perché? Perché in ognuno di noi c'è l'1% di mafiosità, nei nostri comportamenti quotidiani, nelle nostre reazioni. Pensateci". La lotta, continua Gratteri, avrebbe bisogno di un forte input politico: "Sono in magistratura dal 1986 e sto ancora aspettando un governo che ritenga di fare una guerra totale alle mafie. La storia mi ha insegnato finora che chiunque è stato al potere non ha voluto un sistema giudiziario forte. Un sistema giudiziario forte vuol dire controllare il manovratore. E il manovratore non vuole essere controllato".Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Ischia, Avitabile a Sant'Angelo: "La musica nemica della retorica"

video Il borgo di Sant'Angelo d'Ischia recupera le suggestioni d'un tempo con i grandi concerti estivi: sabato scorso Enzo Avitabile ha aperto il cartellone del Comune di Serrara Fontana, con la direzione artistica di Giuseppe Iacono. L'Acoustic World Tour, appassionato inno a tutti i Sud del mondo, ha così emozionato il folto pubblico del molo turistico, ammantando di magia uno dei luoghi più belli dell'isola d'Ischia. Avitabile ha poi sintetizzato il suo legame con Ischia e il valore della musica, "che riesce ad arrivare ai cuori evitando la retorica". Il 28 luglio qui è atteso Simone Cristicchi. "Siamo orgogliosi di riportare questo borgo ai fasti d'un tempo", sottolinea il sindaco di Serrara Fontana, Rosario Caruso.Video: the mother factory