Fondi russi alla Lega, Salvini: "Riferirò in Parlamento, forse prima di Conte"

video "No, non sapevo di quell'incontro". Il ministro dell'Interno Matteo Salvini nega così di aver avuto alcun avviso prima dell'incontro di Gianluca Savoini all'hotel Metropol di Mosca, dove, secondo quanto ricostruito da l'Espresso, si sarebbe tenuta una trattativa per finanziare la Lega dalla Russia. "Io andrò a riferire in Parlamento, magari anche prima di Conte", ha poi spiegato Salvini ai cronisti che gli chiedevano quando sarebbe andato al question time richiesto da opposizioni e alleati di governo. "Ti pare prenda soldi da Putin o dai petrolieri?", si domanda Salvini, che rilancia: "Ho mandato un messaggio a Savoini, per esprimergli la mia vicinanza personale. Lui massacrato come Rixi, Siri e Garavaglia". Video di Andrea Lattanzi

Fondi russi alla Lega, Berlusconi: "Ho parlato con Putin, sono certo che non esistono"

video "I fondi russi non esistono. Sono certo che la Lega non ha avuto alcun finanziamento da parte della Russia. Non vedo poi quali vantaggi avrebbe la Russia a fare dei finanziamenti, avrebbe solo svantaggi". Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ribadisce la sua convinzione sulla presunta trattativa di fondi russi alla Lega, a margine di un evento del Monza Calcio. "Gianluca Savoini (indagato dalla Procura di Milano per corruzione internazionale ndr) non lo conosco, so che collabora da molto tempo con la Lega, ma dalle dichiarazioni che ha fatto e dall'immagine, visto che io ho fatto tanti casting per dirigenti della mia aziende, a me pare una persona seria", ha concluso Berlusconi. Di Edoardo Bianchi