Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe

Grasso: «Foibe, orrori da non ripetere»

ROMA «Non possiamo dimenticare e dobbiamo impedire che gli orrori si ripetano». Il presidente del Senato, a dieci anni di distanza dall’entrata in vigore della legge sul «Giorno del ricordo» delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, e delle vicende del confine orientale, è pe