Europee, Gasparri: ''Scenario importante per il centrodestra, ora la Lega che fa?''

video "Sono dati in linea con le previsioni, da cui si può evincere una tendenza politica importante: il centrodestra in questo momento vincerebbe e avrebbe un record attorno al 45%, alle politiche era al 37%. La Lega con il risultato più alto userebbe questo successo per un governo con i 5 Stelle? Vedo uno scenario importante per il centrodestra e chi ha più voti, ovvero Salvini, deve porsi il problema". Lo ha detto il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri, ai cronisti alla Sala della Lupa a Montecitorio. Di Camilla Romana Bruno

Bari, Di Rella incassa la sconfitta e accusa il centrodestra: "Dirigenti inadeguati"

video "I baresi hanno bocciato la classe dirigente del centrodestra. La coalizione ha brillato alle europee perché i dirigenti nazionali sono dei fuoriclasse della politica ma a livello barese ha fatto segnare dei risultati a dir poco ridicoli”. Attacca i propri alleati Pasquale Di Rella, arrivato al suo comitato elettorale di viale della Repubblica mentre Antonio Decaro festeggiava la sua riconferma a sindaco di Bari su corso Vittorio Emanuele. La sua è una difesa a spada tratta del lavoro delle liste civiche che le appoggiavano e delle preferenze a suo favore. "Per Di Rella hanno votato all’incirca 8 mila persone – incalza- e le civiche assieme sono la prima forza del centrodestra. Non è possibile che Forza Italia abbia preso un terzo dei voti delle europee. No è possibile che Fratelli d’Italia abbia dimezzato i suoi consensi e la Lega che ieri ha fatto registrare un risultato superiore al 22 per cento oggi prenda meno del 10 per cento. Questo vuol dire che non era la comunicazione di Di Rella sbagliata ma la classe dirigente di questi partiti inadeguata. È una questione aritmetica, anche se qualcuno vuole nasconderlo" di Gino Martina

Toti su Forza Italia: "Qualcuno dovrebbe trarne le dovute conseguenze"

video "Credo che qualcuno dovrebbe trarne le dovute conseguenze, una sconfitta ingiustificabile", sono le parole di Giovanni Toti sul risultato elettorale, in consiglio regionale il voto domina il dibattito nei corridoi, Giovanni Lunardon, Pd, si dice non soddisfatto di una Lega oltre il 30%, ma sottolinea anche che "In Europa hanno vinto gli europeisti e il partito democratico ha dimostrato di essere l'unica vera alternativa alla Lega". Videoservizio di Fabrizio Cerignale

Europee, Lega primo partito in Italia con il 34%. A Nordest arriva al 41%. Fvg terza regione a votarla

article La circoscrizione Orientale rispecchia la tendenza nazionale: il Pd al secondo posto con il 23,8% e il M5S al 10,3%. In regione il partito salviniano raggiunge il 42,6%, la percentuale più alta dopo Veneto e Lombardia. Eccezioni: il Südtiroler Volkspartei primeggia a San Floriano del Collio, nel pordenonese i Cinquestelle battuti da Fdi. Affluenza: in Fvg si ferma al 57,04%, in calo rispetto al 2014. Solo Trieste fa +1%

Staranzano e San Dorligo, riconfermati Marchesan e Klun

article Nel piccolo Comune con 8 candidati vincono le liste Skupaj e Rifondazione comunista con il 52,89%. Il Territorio libero di Trieste sorpassa Forza Italia. In Biasiacaria non si cambia, vince il centrosinistra. Due donne invece i primi cittadini a Sgonico e Monrupino: Hrovatin con il 64,67% dei voti davanti alla Lega e Kosmina che, appoggiata dalla lista Progressista, ha ottenuto il 45,45% delle preferenze. Sono 117 i Comuni in totale al voto in Fvg, di cui 11 nell'Isontino. Linda Tomasinsig conferma il dominio del centrosinistra su Gradisca