CIAO PRESIDENTE

ROMA Napolitano si è dimesso, dopo nove anni ha lasciato il Quirinale commosso ma «sereno» per il lavoro fatto, assicurano i suoi collaboratori ancora sorpresi per un saluto particolarmente affettuoso del presidente. Una stretta di mano e un inusuale bacio sulle guance a suggellare la chiu

Napolitano: «A casa ma non da pensionato»

di Nicola Corda wROMA In guardia senza allarmismi. Anche nell’ultimo giorno del suo mandato presidenziale, Giorgio Napolitano non rinuncia a fare il suo appello al Paese e alle forze politiche in giorni difficili come questi dopo i fatti di Parigi. In piazza del Quirinale c’è il sole e il

Napolitano: «A casa ma non da pensionato»

di Nicola Corda wROMA In guardia senza allarmismi. Anche nell’ultimo giorno del suo mandato presidenziale, Giorgio Napolitano non rinuncia a fare il suo appello al Paese e alle forze politiche in giorni difficili come questi dopo i fatti di Parigi. In piazza del Quirinale c’è il sole e il

CIAO PRESIDENTE

ROMA Napolitano si è dimesso, dopo nove anni ha lasciato il Quirinale commosso ma «sereno» per il lavoro fatto, assicurano i suoi collaboratori ancora sorpresi per un saluto particolarmente affettuoso del presidente. Una stretta di mano e un inusuale bacio sulle guance a suggellare la chiu

Domani le dimissioni di Napolitano

di Maria Berlinguer wROMA Questa mattina saluterà i corazzieri e il personale del Quirinale, poi scriverà la breve lettera che domani farà consegnare ai presidenti delle Camere per annunciargli le dimissioni. È tutto pronto per l’addio di Giorgio Napolitano al Colle dopo quasi nove anni. L

Domani le dimissioni di Napolitano

di Maria Berlinguer wROMA Questa mattina saluterà i corazzieri e il personale del Quirinale, poi scriverà la breve lettera che domani farà consegnare ai presidenti delle Camere per annunciargli le dimissioni. È tutto pronto per l’addio di Giorgio Napolitano al Colle dopo quasi nove anni. L

Mattarella: «Sanata una ferita profonda»

di Gianpaolo Sarti wTRIESTE «Per troppo tempo le sofferenze patite dagli italiani giuliano-dalmati con la tragedia delle foibe e dell’esodo hanno costituito una pagina strappata nel libro della nostra storia. Il Parlamento ha contribuito a sanare una ferita profonda nella memoria e nella c

Mattarella: «Sanata una ferita profonda»

di Gianpaolo Sarti wTRIESTE «Per troppo tempo le sofferenze patite dagli italiani giuliano-dalmati con la tragedia delle foibe e dell’esodo hanno costituito una pagina strappata nel libro della nostra storia. Il Parlamento ha contribuito a sanare una ferita profonda nella memoria e nella c

MATTARELLA

di Fiammetta Cupellaro wROMA «Il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini». Con questa frase, pronunciata quasi sussurrando alla presidente della Camera Laura Boldrini nella sala verde della Corte Costituzionale, Sergio Mattarella ha accol