Venezia, viaggio in laguna tra Grandi Navi, "inchini" e ossido di zolfo: poco è cambiato dall'incidente

video Il 2 giugno l'incidente della Msc "Opera" su una banchina della Marittima e, una settimana più tardi, la grande manifestazione contro le navi nella Laguna che ha richiamato 10.000 partecipanti. La questione delle imbarcazioni da crociera a Venezia è così tornata a far parlare di sé, rispolverando progetti e accendendo il dibattito politico. Accompagnati da Tommaso Cacciari, tra i fondatori del comitato No Grandi Navi e nipote dell'ex sindaco Massimo, abbiamo seguito l'arrivo al porto della Marittima di due grandi navi da crociera. Sotto accusa finiscono l'inquinamento da ossido di zolfo, raccontato dall'inchiesta di Paolo Berizzi su Repubblica, e la pericolosità del passaggio nel canale della Giudecca: "Non c'è niente di diverso dall'inchino di Schettino che causò la tragedia della Concordia", dice Cacciari. Tra cittadini divisi e turisti incantati il nostro racconto sulle grandi navi. Di Paolo Berizzi e Andrea Lattanzi