Manovra, Boccia: "Plastic tax non è tassa etica, ma tassa sui produttori di plastica"

video Dal forum Digitale per Crescere a Milano, il leader degli industriali si dice "d'accordo col metodo del ministro Gualtieri del confronto con la filiera" per valutare gli effetti sul comparto della plastic tax ma, afferma, "sarebbe opportuno per il futuro che questi confronti avvenissero prima". Proprio da questi confronti pare emergere una rimodulazione della tassa sulla plastica, che sarebbe sia più morbida per le aziende che progressiva, a seconda delle possibilità di riciclo dei manufatti in plastica realizzati. "Se è una tassa etica devi intervenire sui comportamenti e non sui prodotti", ammonisce però Boccia. "Qui penalizziamo prodotti e non comportamenti solo per fare cassa ed è chiaro che noi siamo molto critici su questa impostazione".di Andrea Lattanzi

Italia Viva, Renzi a Carfagna: "Dirigenti Forza Italia con noi? Nostre porte sono aperte"

video "Non tiriamo la giacca a nessuno, tanto meno a Mara", ma "una parte significativa di coloro che hanno creduto in Forza Italia non si riconosce nel sovranismo di Salvini". L'ex premier e leader di Italia Viva Matteo Renzi, durante la festa de Linkiesta in corso a Milano, si rivolge così a coloro che nel centrodestra "non accettano il disegno sovanista": "Le nostre porte sono aperte per loro, non da ospiti ma da dirigenti e - ha detto Renzi - credo che ci siano parlamentari che già dai prossimi giorni possano valutare un'adesione ai gruppi di Italia Viva". "Rispettiamo chi - ha concluso - attraversa un momento di travaglio", ma "Italia Viva è un approdo naturale per tutti perché per noi ciò che conta è il rispetto delle idee altrui".Video di Andrea Lattanzi

Parmitano, Levrini (Esa): "Orgoglio italiano, da lassù vede con i suoi occhi ciò che noi leggiamo dai dati"

video "In bocca al lupo Luca, da tutti noi". Con questa parole Guido Levrini, programme manager del sistema di monitoraggio della Terra dell'Esa, ha salutato la lunga passeggiata spaziale di Luca Parmitano, impegnato in un complessa missione all'esterno della Stazione Spaziale Internazionale. "Il fatto che ci sia Luca significa che - ha spiegato Levrini - l'Italia ha ormai un ruolo di primo piano in tutte le attività spaziali, dagli astronauti, ai lanciatori, all'osservazione della terra". Levrini, impegnato a Monaco di Baviera per la presentazione del satellite Sentinel-6 che monitorerà dal 2020 l'innalzamento degli oceani, ha perciò ricordato l'attenzione di Parmitano per la questione ambientale: "Da lassù guarda l'ambiente con occhi umani, noi qui lo facciamo con i dati. E' così che ci ricorda la fragilità del nostro pianeta".di Andrea Lattanzi

Milano, il premier Conte pianta un albero e scherza: "Ho una lunga esperienza alle spalle"

video Intervenuto al World Forum on Urban Forest alla Triennale di Milano, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha simbolicamente piantato un albero nel giardino assieme al sindaco Beppe Sala e al presidente della Triennale Stefano Boeri. Curioso il siparietto con i fotografi che richiamavano l'attenzione del premier: "Non mi venite a dire come devo lavorare - ha detto Conte mentre alzava la terra con la pala - perché io ho una lunga esperienza di vanga alle spalle". "Sto lavorando, abbiate pazienza", ha ripetuto un paio di volte. "Noi le cose le facciamo seriamente". Nel suo intervento al forum, Conte ha poi detto di voler dare seguito al progetto Parco Italia, che assieme ad Anci mira alla piantumazione di un albero per ogni cittadino. (di Andrea Lattanzi)

Liliana Segre, Sala al sindaco di Sesto: "Cittadinanza negata? Ci ripensi, serve coerenza"

video "Il mio suggerimento al collega di Sesto è di ripensarci. Serve fermezza perché quei valori sono base della nostra costituzione". Così il sindaco di Milano Beppe Sala si rivolge al primo cittadino di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano, dopo la decisione del consiglio comunale di non concedere la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Dopo le polemiche, Di Stefano ha affermato di voler prendere parte alla manifestazione in sostegno della senatrice a vita sopravvissuta all'Olocausto il prossimo 10 dicembre a Milano. "Se viene è bene accetto ma la manifestazione è fatta per la memoria e contro l'odio quindi - ha detto Sala - da parte sua dovrebbe dare una prova di coerenza". (di Andrea Lattanzi)

Siria, Bonino: "Commozione per curdi non sia effimera, le sanzioni avranno prezzo anche per noi"

video "Spero che alla manifestazione del Pantheon partecipi anche gente di destra, ma vorrei tanto che questa giusta commozione non sia solo effimera". La senatrice di +Europa Emma Bonino, all'Ispi di Milano per una lezione inaugurale del master in Cooperazione Internazionale, invita chi aderirà alla fiaccolata "Stop alla guerra" per fermare l'attacco turco contro i curdi di martedì 15 ottobre a riflettere. "Se partono le sanzioni - ha spiegato Bonino - è vero che morderemo il sultano su alcuni dossier, ma anche noi avremo conseguenze su altri settori, come gas ed energia. Mi auguro che chi va in piazza sia disposto a pagare questi prezzi". Dopo aver incassato gli applausi degli studenti, Bonino ha concluso con una battuta: "Grazie per gli applausi, ma vedete anche di votarmi che in quarant'anni non lo avete mai fatto. Non sono King-Kong". Video di Andrea Lattanzi

Tangenti in Lombardia, Lara Comi interrogata in tribunale: "Accuse inesistenti, lo dimostreremo"

video L'ex eurodeputata di Forza Italia, agli arresti domiciliari per corruzione, truffa e finanziamento illecito ai partiti, è arrivata al tribunale di Milano per l'interrogatorio di garanzia davanti al gip nell'ambito dell'inchiesta "Mensa dei poveri", su un presunto giro di tangenti in Lombardia. Evitando le domande dei cronisti, ha lasciato che il suo avvocato, Gian Piero Biancolella, rilasciasse una dichiarazione alla stampa: "La dottoressa Comi respinge le accuse che le vengono mosse e - ha aggiunto - dimostrerà, con documentazione acquisita nel corso delle indagini ma non utilizzata per formulare le ipotesi accusatorie, che sono inesistenti" di Daniele Alberti e Andrea Lattanzi

Berlusconi, il 19 ottobre in piazza con Salvini: "Carcere per chi evade 50mila euro è una vergogna"

video "Il pericolo è più grave del 1994. Vogliono introdurre il carcere per chi è accusato di evadere 50.000 euro, ma possono esserlo tutti se cumulati in cinque anni. Chiunque può essere preso". Questo il giudizio sul decreto fiscale in discussione nella maggioranza di governo da parte dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, intervenuto a una convention di Forza Italia a Milano. La stretta sugli evasori avrebbe quindi fatto cambiare idea al Cavaliere sul tipo di opposizione al governo Conte-bis: "Il 19 ottobre sarò anche io in piazza a Roma alla manifestazione organizzata dalla Lega per protestare, perché questo governo e questi annunci sono lesivi del nostro diritto di libertà"Di Andrea Lattanzi

Milano, un razzo 'atterra' in centro città: al Museo della Scienza una copia del lanciatore Vega

video Un modello in scala 1:1 del lanciatore utilizzato dall'Agenzia Spaziale Europea e realizzato dalle industrie Avio per mandare in orbita satelliti di diverso genere è esposto al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. Si tratta di un razzo alto 30 metri, come un palazzo di 10 piani, e con un diametro di 3, una copia esatta dell'originale realizzata all'interno di un museo. In un certo senso, il Vega contribuisce a ridefinire lo skyline del capoluogo lombardo. "L'ho visto centinaia di volte sulla piattaforma di lancio - spiega Stefano Bianchi, capo-sviluppo del trasporto spaziale Esa -, ma ritrovarselo qua mi dà una certa emozione". Infografiche e schede spiegano la storia di questo lanciatore che ha effettuato il record di 14 lanci di fila con successo (il quindicesimo è fallito, ma le missioni continueranno) e che rappresenta un gioiello tecnologico del made in Italy, essendo finanziato all'interno dell'Esa per oltre il 60% dall'Agenzia Spaziale Italiana.di Andrea Lattanzi

Dazi, Mattarella: "No a concorrenza fra Stati come un secolo fa. Conseguenze gravi per tutti"

video "Ora emerge la tentazione di tornare alla concorrenza fra gli Stati come un secolo addietro. Applichiamo il multilateralismo sul tema della sicurezza e vorremmo il bilateralismo per i trattati commerciali?". A porre la domanda retorica è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, intervenendo all'Ispi Forum di Milano, si è espresso così sul tema dei dazi e, quindi, della guerra commerciale fra Cina e Stati Uniti: "Quando si prospettano guerre economiche, andrebbe posta attenzione al sostantivo più che all'aggettivo. Occorre un esercizio di grande e congiunta responsabilità". "Sostituire alle politiche di cooperazione quelle di competizione - ha concluso - certamente non aiuterebbe". Di Andrea Lattanzi