Mosul, finito l'incubo Isis: il 3° Reggimento alpini protegge gli iracheni tornati a casa

video Arredi per tre scuole della zona, supporto all’ospedale pubblico locale con assistenza settimanale fornita da medici italiani e iracheni, progetti per consentire una maggiore presenza delle organizzazioni umanitarie nelle aree dove i profughi stanno tornando a casa dopo la sconfitta dell’Isis. Sono solo alcune delle attività condotte dal 3° Reggimento alpini di Pinerolo della Brigata Alpina Taurinense in servizio a Mosul, in Iraq, nell’ambito della task force “Presidium” che, con i suoi 500 tra uomini e donne dell’Esercito italiano, assieme alle unità d’élite delle forze irachene, proteggono la sicurezza della grande diga nel nord del Paese. L’attività del gruppo italo-iracheno, chiamato “Mosul dam civil affair team” e raccontato in questo video dell'Esercito, è iniziata appena da una settimana: tra le attività che il Team realizza ogni giorno ci sono gli incontri con le autorità locali per supportare la popolazione in settori fondamentali come istruzione, salute e agricoltura

Brigata Taurinense in Iraq: aiuti alla popolazione dopo la cacciata dell'Isis

video Arredi per tre scuole della zona, supporto all’ospedale pubblico locale con assistenza settimanale fornita da medici italiani e iracheni, progetti per consentire una maggiore presenza delle organizzazioni umanitarie nelle aree dove i profughi stanno tornando a casa dopo la sconfitta dell’Isis. Sono solo alcune delle attività condotte dal 3° Reggimento alpini di Pinerolo della Brigata Alpina Taurinense in servizio a Mosul, in Iraq, nell’ambito della task force “Presidium” che, con i suoi 500 tra uomini e donne dell’Esercito italiano, assieme alle unità d’élite delle forze irachene, proteggono la sicurezza della grande diga nel nord del Paese. L’attività del gruppo italo-iracheno, chiamato “Mosul dam civil affair team” è iniziata appena da una settimana: tra le attività che il Team realizza ogni giorno ci sono gli incontri con le autorità locali per supportare la popolazione in settori fondamentali come istruzione, salute e agricoltura