Il ministro Galletti alle Giornate Agricole

Il Palazzo dei Pio di Carpi farà da cornice, questa mattina, al terzo appuntamento con le Giornate Agricole Modenesi, promosse da Confagricoltura. “Ambiente: cosa vuol dire nel 2014?” sarà il titolo del’evento, che avrà tra gli ospiti il ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio

La farmacia diventa un avamposto

CONCORDIA Per ora è l’unico negozio ad essere tornato nel tratto di via della Pace riaperto al pubblico. Si tratta della “Farmacia popolare” di Antonella Cavazza, la cui sede è miracolosamente scampata agli effetti del terremoto. «Questo perché nel 2007 costruimmo seguendo le normative eur

Incontro al Cavone tra politici e tecnici

Un primo incontro per fare il punto sul monitoraggio e la comunicazione relativi al sito del Cavone. I sindaci di Mirandola, Novi e San Possidonio, con l’assessore regionale alla Sicurezza territoriale Paola Gazzolo, hanno incontrato ieri pomeriggio, presso il Centro Olio Cavone, i rappres

Berlusconi, primo giorno tra gli anziani

di Maria Rosa Tomasello wROMA Nelle quattro ore in cui resta a Cesano Boscone, Silvio Berlusconi rispetta la consegna del silenzio. Ma quando nel pomeriggio torna alla sua attività politica, passando da intervista a intervista nella campagna per le europee, torna all’attacco. A Telelombard

Scajola: «Matacena deve andare in Libano»

CATANZARO Linguaggio in codice, mezze frasi, riferimenti mai espliciti. Sono questi gli elementi che emergono dalle trascrizioni delle intercettazioni telefoniche riportate nell’ordinanza di custodia cautelare del giudice di Reggio Calabria che ha portato in carcere l’ex ministro Claudio S

Expo, così pilotavano tutti gli appalti

di Fiammetta Cupellaro wROMA La nuova Tangentopoli ha colpito al cuore l’organizzazione dell’Expo che aprirà tra meno di un anno. E ora è una corsa contro il tempo. Sarebbe stato proprio il ritardo accumulato nell’apertura dei cantieri, secondo la magistratura, ad aver consentito all’organ

E Pisapia rivela: «Sala voleva lasciare»

ROMA «Questi per me e per Expo sono giorni in cui non è ammesso sbagliare». Il commissario unico e ad di Expo 2015, Giuseppe Sala, non dice molto dopo l’ondata di arresti che ha scoperchiato un sistema fatto di appalti pilotati, favori, tangenti e patti per dividersi i lavori. La vetrina d