Funerali di De Crescenzo a Napoli, Laurito: "Mi hai illuminato la vita". Arbore piange davanti al feretro

video Napoli, Marisa Laurito e Renzo Arbore ricordano in maniera appassionata l'amico Luciano De crescenzo ai funerali nella chiesa di Santa Chiara. "Non cambierà mai l'amore che ti vogliamo - dice con voce rotta dal pianto Laurito - hai illuminato la mia vita con l'intelligenza, la cultura, e io ricorderò sempre i tuoi dolcissimi occhi. Se ci sarà una resurrezione, la prossima vita voglio nascere e vivere con te a Napoli, Luciano". Arbore non trattiene le lacrime davanti al feretro, dopo aver stretto la mano al parroco e ai due agenti della municipale che sono sull'altare.Video: Ansa

Napoli, Arbore ai funerali di De Crescenzo: "Per te il tuo popolo si scambia un segno d'amore"

video Renzo Arbore dà l'ultimo saluto tra le lacrime all'amico Luciano De Crescenzo sull'atare della chiesa di Santa Chiara a Napoli: "Per farti brillare gli occhi bisognava dirti "ti portiamo a Napoli", ma non ti volevamo portare qui così. Adesso un regalo: per te il tuo popolo si scambia un segno d'amore". Strette di mano e abbracci tra i presenti. Riccardo Siano

Napoli, Arbore: "Gli intellettuali non ti volevano bene, questa è la tua Napoli"

video Napoli, commozione ai funerali di De Crescenzo nella chiesa di Santa Chiara. Appassionati i ricordi degli amici sull'altare. "Luciano tocca a me - urla Renzo Arbore quasi in lacrime - il regalo più bello è l'applauso della tua Napoli, non so come ricambiare. Penso a quello che vorresti sentirti dire, ma come faccio a sintetizzare la tua vita? Primo in tutto: nell'ingengeria, nello sport, nella filosofia. Non ti posso sintetizzare, posso dire solo alcune cose: la Napoli che hai cantato non è quella del passato, della nostalgia. Napoli ha avuto tante stagioni che ci hanno fatto soffrire: il terremoto, la bambina morta a Forcella, le disgrazie. Ma questa è la Napoli di sempre che sotterrerà tutti noi, la Napoli della bellezza, della cultura, del sole, della sensibilità, dell'amore per il pubblico. La Napoli che sopravvive agli intellettuali che non ti volevano bene. Ti sei vendicato Luciano, scusa se faccio il tuo avvocato". Riccardo Siano

Napoli, commozione ai funerali di De Crescenzo. Il parroco: "Il mare nei suoi occhi e il Vesuvio nel suo cuore"

video Napoli, chiesa di Santa Chiara. Il feretro di luciano De Crescenzo è arrivato alle 10.50 tra gli applausi della folla in attesa all'esterno della chiesa, già gremita alle prime ore del mattino. Il rito è stato celebrato da padre Giovanni Paolo Bianco e tanti i cittadini hanno voluto rendere omaggio al professor Bellavista che ha saputo interpretare l'animo partenopeo. "Il mare nei suo occhi e il Vesuvio nel suo cuore" ha detto padre Bianco sull'altare. Nella navata tre minuti di applausi."Figlio di questa terra - ha detto il parroco - Luciano De Crescenzo ha sempre sottolineato il suo essere napoletano. Pensava e lasciava pensare. Filosofo, ha saputo tradurre in linguaggio semplice i grandi pensatori e si è definito uomo d'amore, ha definito i napoletani un popolo d'amore. Faceva parte di una tv dove non si gridava, ed è bello consegnare il suo insegnamento a tanti giovani che oggi sono dietro una tastiera e perdono la bellezza dell'incontro". Padre Bianco poi legge alcuni versi di "Era de maggio": "Napoli ha perso un grande figlio". Riccardo Siano

L'applauso ai funerali di De Crescenzo a Napoli: la folla grida "Luciano"

video

Napoli accoglie Luciano De Crescenzo, l'ingegnere filosofo nato nel borgo di Santa Lucia e morto a Roma all'età di 90 anni. Commozione per i funerali nella chiesa gotica di Santa Chiara, nel cuore del centro antico. Le spoglie saranno sepolte in Costiera amalfitana, nel cimitero di Furore. All'uscita del feretro un lunghissimo applauso. "Luciano, Luciano, Luciano" grida la folla che lo accompagna. Tra la gente, Renzo Arbore e Marisa Laurito. Un corteo spontaneo di cittadini segue l'auto che si allontana tra gli applausi. E alcune donne intonano "Era de maggio".Video Ansa

Napoli ricorda De Crescenzo: "Voler bene è molto più di amare"

video "Voler bene è molto più di amare. L'amore finisce, invece se volete bene a qualcuno col tempo vi accorgete di volergli ancoa più bene". Un emozionato Luciano De Crescenzo parla nel video girato a l cinema Martos di via Chiaia cinque anni fa, in occasione del trentennale dell’uscita nelle sale di “Così parlò Bellavista”. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli organizzarono una proiezione celebrativa: "In quell’occasione avemmo l’onore di avere con noi Luciano De Crescenzo che, con grande emozione, ricevette un lungo applauso dai tanti napoletani che parteciparono all’evento. La sua emozione fu anche la nostra. Vogliamo riproporre oggi il suo intervento che rappresenta un bel ricordo per tutti noi. La scomparsa di De Crescenzo rappresenta una grave perdita che ha lasciato un vuoto nel cuore di tutti i napoletani".Video Fb Gianni Simioli