Genova, esplosivi per la demolizione del ponte Morandi: alta tensione tra sindaco e cittadini all'assemblea pubblica

video Un'assemblea pubblica, con il sindaco di Genova Marco Bucci, per presentare ai cittadini il piano di demolizione con esplosivi delle pile 10 e 11 di ponte Morandi, l'operazione che a quasi dieci mesi dal crollo del viadotto cancellerà per sempre le due pile rimaste in piedi con i 'celebri' stralli. Ma all'incontro, nel chiostro della chiesa di San Bartolomeo di Certosa, il clima è caldissimo: da un parte ci sono i timori logistici per il piano di evacuazione che nel raggio di 300 metri dal ponte allontanerà dalle loro case, nella giornata dell'esplosione fissata per il 28 giugno, più di 3 mila persone, che potranno rientrare dalle 22 solo se i test sulla qualità dell'aria saranno positivi. Dall'altra parte le paure che accompagnano i residenti, legate soprattutto alle polveri d'amianto che temono si disperdano: paure che hanno spinto i cittadini a depositare in procura un esposto per bloccare la demolizione con esplosivi. Di Giulia Destefanis

Faida Roma-Milano. Sala: "La capitale è cinica, noi integriamo". Veltroni: "Roma non è ingovernabile"

video Durante la presentazione del libro dell'ex sindaco di Roma e fondatore del Pd, Walter Veltroni, è nata una vera e propria faida sull'asse Roma-Milano con il sindaco della città meneghina Beppe Sala. "Roma è una città cinica e non integra, Milano invece lo fa. Il comportamento della capitale nel mondo contemporaneo è pericoloso" ha sostenuto il sindaco milanese durante il dibattito che si è svolto all'interno della libreria Rizzoli di Milano. Non si è fatta attendere la risposta dell'ex sindaco di Roma che, sul cinismo della città, ha ribattuto: "Il cinismo non dev'esser confuso con il disincanto, quando ho governato nella capitale non ho mai percepito un senso di fastidio all'integrazione. Roma non è ingovernabile, chi lo dice cerca alibi". Di Edoardo Bianchi

In Costa Rica sulle rotaie dei Tùtiles: Lorenzo e Rossella a piedi lungo la ferrovia dei mantovani

video “Sulle rotaie dei Tùtiles” è un progetto di Lorenzo Pirovano (27enne mantovano) e Rossella Rocchino (22enne milanese di origini napoletane) sulle tracce dei discendenti di chi fuggì dalla fame, ossia i migranti italiani, per lo più mantovani, che andarono a cercare fortuna in Costa Rica. Il viaggio di Lorenzo e Rossella è partito il 3 gennaio dal porto di Anversa. Si sono imbarcati su una nave cargo per vivere sulla propria pelle le emozioni dei migranti. I due hanno percorso la ferrovia accompagnati da un’associazione, da soli sarebbe stato impensabile. La seconda parte della loro missione era rintracciare i discendenti di 30 mantovani partiti dalla Bassa per trovare l’America: ne hanno intervistati una quarantina (a cura di Eleonora Giovinazzo)