Mantova Calcio, parla il presidente Masiello dopo il pareggio con il Sondrio

video Il pareggio interno con il Sondrio ha dunque fatto scendere definitivamente i titoli di coda su questo campionato. Nel quale il Mantova è stato a lungo in testa, dando vita ad un duello interminabile con il Como, dovendo di fatto cedere alla maggiore regolarità dei lariani che soprattutto nel girone di ritorno non hanno sbagliato praticamente nulla. C'è amarezza, mista a sincera commozione, da parte di tutti: anche nel presidente Ettore Masiello, che a fine gara è sceso in campo per applaudire i tifosi della Curva Te che hanno ringraziato a lungo i giocatori per questa, comunque, grande stagione. «Nelle ultime giornate ci eravamo un po' preparati anche a questa eventualità - dice con gli occhi lucidi Masiello - ma ora che il sogno è svanito è inevitabile che qualche lacrima scenda. Tutti, ovvero dirigenza, staff tecnico e giocatori, abbiamo lavorato 24 ore su 24 per provare a coronare con il successo questo campionato. Voglio ringraziare questi ragazzi straordinari, che al di là di qualche errore commesso nella partita col Sondrio e in qualche episodio precedente, hanno dato veramente tutto. Insieme ai nostri magnifici tifosi che voglio tranquillizzare, come già ho fatto nei giorni scorsi, che il nostro progetto con Maurizio Setti va avanti con le stesse grandi ambizioni. Ed anche alla stampa che ci ha sostenuto in questa avventura che dura ormai da oltre 9 mesi. Da uomini di sport, non ci resta che fare i complimenti al Como che ha dimostrato di essere forse più cinico di noi». Persa la promozione diretta, la stagione ora prosegue con la trasferta conclusiva di Villafranca e poi con i playoff