Gli "eroi civili" premiati da Mattarella: dall'ambulante marocchino alla volontaria in Kenya a 93 anni

video Sono state complessivamente 33 le persone insignite delle onoreficenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana al Quirinale dal presidente Sergio Mattarella. Tra i premiati un ambulante marocchino che a Crotone ha sventato l'aggressione ai danni di una dottoressa dell'ospedale San Giovanni di Dio; un allenatore di una squadra di calcio giovanile che ha deciso di ritirarla dal torneo perché un giocatore aveva ricevuto insulti razzisti; una signora veneta che a 93 anni ha deciso di volare fino in Kenya per visitare due orfanotrofi. "Nei giorni scorsi ho letto alcune vostre interviste in cui dite 'non siamo eroi, ma persone che hanno fatto ciò che ritenevano giusto'. Condivido questa saggezza - li ha salutati Mattarella al termine della cerimonia - Si vive meglio se ci impegna per questioni di interesse comune, per persone in difficoltà o per combattere i pregiudizi. Si vive meglio perché siamo nati per vivere insieme e non separati l'uno dall'altro". di Francesco Giovannetti

"Tu non sei razzista, sei str...". La donna che difese uno straniero, a Napoli, premiata da Mattarella

video Maria Rosaria Coppola è diventata famosa, lo scorso novembre, per aver preso le difese di un ragazzo dello Sri Lanka offeso da uno skinhead a bordo della Circumvesuviana di Napoli. Adesso, per quel gesto, è stata nominata da Mattarella Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, nel corso della cerimonia dedicata agli "Eroi civili" al Quirinale. "Qui ci sono persone che hanno fatto grandi cose, io ho solo preso a male parole uno, mi sento davvero un pesce fuor d'acqua - si schernisce la donna dopo aver ricevuto la medaglia dal presidente Sergio Mattarella -. Eppure, dopo quel giorno, non ho più letto di episodi analoghi, almeno sui mezzi del trasporto pubblico. Forse, dopotutto, il mio gesto a qualcosa è servito" di Francesco Giovannetti