Il nodo giustizia resta la priorità

ROMA. Il Lodo Alfano limitato al Capo dello Stato e al presidente del Consiglio, lo sdoppiamento del Csm, la separazione delle carriere tra giudici e pm. Non c’è nulla di nuovo nei progetti di Silvio Berlusconi sul fronte giustizia. Il premier ha dedicato ieri all’argomento il passaggio

Berlusconi chiede la fiducia sul governo

ROMA. «Serve chiarezza». Davanti al rischio di non poter raggiungere la soglia dei 316 voti senza i finiani, Silvio Berlusconi si gioca il tutto per tutto e prova a blindare la maggioranza con il voto di fiducia. Una fiducia che sarà chiesta con un appello alla «responsabilità nazionale»

Gabriele Rizzardi

Nodo giustizia, stallo in commissione

ROMA. Una legge di revisione costituzionale che sospenda i processi al presidente del Consiglio. Si concentra sul cosiddetto Lodo Alfano costituzionale la partita di Silvio Berlusconi sul fronte della giustizia. Ieri il capogruppo del Fli alla Camera, Italo Bocchino, ha chiarito la line

Natalia Andreani

«Quel documento non convince»

ROMA.«Una carta strana, insolita, che non convince affatto», dice il vice console onorario italiano di Santa Lucia, Maria Piccinin, a proposito del documento pubblicato con gran fragore dal 'Giornale” e 'Libero”. Raggiunto per telefono, il console esprime seri dubbi sull’autent

Natalia Andreani