Roghi Centocelle, Lamorgese: "Secondo i pm le piazze di spaccio agiscono con metodi mafiosi"

video Si è svolto a Roma il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica alla presenza delle più alte cariche della città,dalla sindaca Virginia Raggi alla ministra dell'Interno Luciana Lamorgese, per affrontare gli allarmi nati dopo gli episodi di criminalità delle ultime settimane, in particolare dai roghi dei locali nel quartiere di Centocelle. "Abbiamo affrontato la situazione di questo territorio con la magistratura - ha spiegato la ministra Lamorgese -. Quello che posso dire è che la situazione dello spaccio è quella di piazze che sono organizzate su vari livelli e che agiscono sul territorio con metodi mafiosi". Video di Francesco Giovannetti

Sentenza Cucchi, la madre all'avvocato: "Ce l'abbiamo fatta. Stefano potrà riposare in pace"

video "Ce l'abbiamo fatta". Così la madre di Stefano Cucchi, Rita Calore, si è rivolta a Fabio Anselmo, l'avvocato della famiglia, pochi minuti dopo la sentenza di condanna dei carabinieri accusati del pestaggio del geometra romano morto nel 2009. "Da oggi Stefano può riposare in pace", ha commentato la madre con i giornalisti. "A mio fratello avevamo fatto una promessa. Oggi l'abbiamo mantenuta", ha detto la sorella della vittima, Ilaria Cucchi. "Ci è costato tanto, dieci anni difficilissimi, siamo caduti tante volte ma siamo arrivati fin qui e questo è quello che conta".Video di Francesco Giovannetti

Caso Cucchi, la tensione della famiglia in attesa della sentenza: "Oggi è la resa dei conti"

video Arriverà nel tardo pomeriggio la sentenza del processo bis sulla morte di Stefano Cucchi, il geometra romano deceduto all'ospedale Pertini di Roma nel 2009 mentre si trovava in stato di arresto. "E' un momento di estrema tensione, ieri sera ho fatto fatica a prendere sonno - commenta Ilaria Cucchi, sorella di Stefano -. Dopo dieci anni di battaglie durissime e difficilissime, questo è il giorno della resa dei conti". "Siamo molto agitati, mia moglie in particolare", aggiunge Giovanni Cucchi, padre di Stefano. "Davanti a quel corpo massacrato avevamo giurato che non ci saremmo mai fermati e così abbiamo fatto. Oggi lo Stato è finalmente vicino a noi", conclude la madre Rita Calori. Video di Francesco Giovannetti

Roma, i militari feriti in Iraq rientrano in Italia: l'arrivo a Ciampino

video È atterrato all'aeroporto di Ciampino il C-130 dell'Aeronautica Militare che ha riportato in Italia i cinque militari italiani feriti in Iraq. Ad attenderli parenti e familiari, assieme ai ministri della Difesa Lorenzo Guerini e degli Esteri Luigi Di Maio. Dopo essere stati caricati a bordo di diverse ambulanze i militari feriti sono stati portati all'ospedale militare del Celio. Tutte le operazioni sono state svolte al riparo da telecamere e fotografie per tutelare la privacy dei feriti e dei loro familiari. Video di Francesco Giovannetti

Caso Cucchi, la sorella Ilaria: "Astensione giudice? Sono soddisfatta, meritiamo processo senza condizionamenti"

video "Dopo dieci anni di processi sbagliati dovuti a quei depistaggi la nostra famiglia ha diritto a un processo sereno e privo di condizionamenti". Così Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi, commenta la decisione del giudice Federico Bona Galvagno di astenersi dal processo sui presunti depistaggi che vede alla sbarra otto tra militari e ufficiali dei carabinieri. "Ministero della Giustizia parte civile? E' l'ennesima dimostrazione che non c'è una battaglia tra la mia famiglia e le istituzioni - ha aggiunto Ilaria Cucchi -. Siamo tutti dalla stessa parte, siamo stati tutti danneggiati da questa vicenda". Di Francesco Giovannetti

Roma, rogo al Baraka Bistrot. Il titolare: "C'è un collegamento con incendio alla Pecora Elettrica"

video Dopo "La Pecora Elettrica", la libreria antifascista data alle fiamme il 25 aprile scorso e obiettivo di un secondo atto doloso mercoledì notte, un altro incendio in un locale a Centocelle. È il Baraka Bistrot (che si trova a poca distanza dallo storico centro sociale Forte Prenestino). Il commento del titolare, Marco Nacchia: "Il collegamento con la Pecora Elettrica era facile. L'origine è dolosa al cento per cento. Non avevo mai subito minacce. Noi siamo persone normalissime, facevo il tassista fino a due mesi fa. Non ho neanche un nemico con cui prendermela, non so con chi ce l'avevano". Il commento del presidente del V Municipio, Giovanni Boccuzzo: "Questa storia è raccapricciante, è un attentato alla libertà" di Francesco Giovannetti

Roma, Manuel Bortuzzo racconta la sua rinascita in un libro: "Così ho trovato il vero me"

video Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito lo scorso febbraio da un colpo d'arma da fuoco, e per questo costretto su una sedia a rotelle, ha presento "Rinascere", il libro che ha scritto dopo la vicenda. "Quello che mi è successo mi ha aiutato a trovare il vero me, la mia vera identità, che era forse quello che cercavo", ha detto Manuel. "Roma criminale? Forse questi casi succedevano anche prima e ora c’è più attenzione - ha aggiunto riferendosi ai recenti casi di cronaca nera avvenuti nella Capitale -. Il problema però non sta nelle armi, che da sole non sparano, ma sta nelle mani di chi le usa". Di Francesco Giovannetti

Seggiolini antiabbandono obbligatori, i genitori a Roma: "Giusto, ma quanta disinformazione"

video A Roma sono in tanti i genitori, nonni e parenti di bambini sotto i quattro anni colti totalmente di sorpresa dall'entrata in vigore della norma del nuovo Codice della Strada che obbliga a dotarsi di seggiolini da auto muniti di dispositivo antiabbandono. "Che sia obbligatorio sono d'accordo, ma c'è stata una disinformazione assoluta e totale - spiega una signora -. Ho il sospetto che la sorpresa sia dovuta alla volontà di fare contravvenzioni per fare cassa". In generale comunque l'introduzione dell'obbligo trova il consenso delle persone.di Francesco Giovannetti

Luca Sacchi, chiesa gremita e rombo di moto dagli amici: l'ultimo saluto al funerale del giovane

video Si sono svolti nella parrocchia del Santo Nome di Maria, nel quartiere Appio di Roma, i funerali di Luca Sacchi, il 24enne morto in seguito alle ferite riportate in un tentativo di rapina davanti a un pub della Capitale. Alla cerimonia c’era tutta la famiglia, sommersa dall’affetto di parenti e amici. Non era invece presente la fidanzata Anastasiya Kylemnyk. Poco prima dell’inizio della cerimonia, un gruppo di motociclisti ha voluto salutare Luca per l’ultima volta passando davanti alla parrocchia. di Francesco Giovannetti