Pd-M5s, da Bersani-Crimi al duello Renzi-Grillo: quando la trattativa era in streaming

video Mentre gli incontri tra Pd e M5s per un governo giallorosso continuano a porte porte chiuse e ne possiamo vedere solo qualche foto, la memoria va ai due precedenti incontri tra le delegazioni dei due, entrambi in streaming, modalità lanciata dai pentastellati e poi dimenticata. Il primo fu dopo le politiche del 2013 (coalizione centrosinistra 29,5%, Pd 25,4%, M5s 25,5%) tra Pierluigi Bersani e Enrico Letta, allora rispettivamente segretario e vice-segretario del Pd, e Vito Crimi e Roberta Lombardi, capigruppo 5s di Camera e Senato. Celebre la battuta di Bersani: "Qui non siamo a Ballarò". Il secondo confronto tra Pd e M5s è del 2014: da un lato dello stesso tavolo alla Camera c'erano Matteo Renzi e Graziano del Rio per il Pd e dall'altro Beppe Grillo e Luigi Di Maio con la delegazione dei parlamentari 5s. Grillo diede dello squadrista a Renzi, il segretario dem gli gridò "Beppe esci dal blog". montaggio Francis D'Costa   

Niente Appendino bis a Torino, la sindaca: "Mi sembra giusto, voterò la modifica"

video Non ci sarà un secondo mandato per la sindaca di Torino, Chiara Appendino. Le nuove regole del Movimento 5stelle illustrate dal capo politico, Luigi Di Maio, e messe al voto nei prossimi giorni sulla piattaforma Rousseau non lo consentono. "Mi sembra una buona regola e voterò a favore – Afferma la prima cittadina torinese - Quindi non mi ricandiderò”. di Alessandro Contaldo