Napoli, sit-in all'aeroporto contro Erdogan

video Azione dimostrativa al gate della Turkish Airlines all'aeroporto di Capodichino. Potere al Popolo, comitati, collettivi e attivisti napoletani, bloccando le operazioni di imbarco per un volo diretto a Istanbul, hanno voluto esprimere solidarietà con il popolo kurdo, "contro l'invasione e i bombardamenti portati avanti dal governo turco di Erdogan". La richiesta al ministro degli Esteri Luigi Di Maio è di compiere "fatti concreti come lo stop all'export di armi; il ritiro del contingente di 130 uomini impegnato in turchia in un'operazione Nato; lo stop ai fondi Ue a Erdogan; la sospensione della cooperazione tra le intelligence; la sospensione del programma relativo agli F35; le sanzioni diplomatiche per i governanti di Ankara, Erdogan in primis".

Crozza-Razzi contro Di Maio: "Ha copiato la mia idea del taglio dei parlamentari"

video Maurizio Crozza nei panni dell'ex senatore Antonio Razzi se la prende con il ministro Luigi Di Maio, colpevole di avergli copiato l'idea del taglio dei parlamentari: "Grazie alla mia idea si risparmiano 100 milioni l'anno e qualche cosa non me la vuoi dare? Dal dispiacere mi è venuto anche il fegato valgo. Giuro: c'ho il certificato di mio cognato che fa il magazziniere all’ospedale...quindi ne sa". Così conclude il comico genovese nel corso della puntata di 'Fratelli di Crozza' in onda sul Nove. (Video Nove)

Taglio parlamentari, Cassese: "Risparmi pari a un settimo di un F35. Conte usa linguaggio da beauty farm"

video La Camera ha dato il via libera definitivo al taglio dei parlamentari con 553 sì. Luigi Di Maio e Giuseppe Conte hanno parlato di "giornata storica". "Mi sembra un'affermazione molto sovradimensionata rispetto alla realtà", smorza a Circo Massimo, su Radio Capital, il giudice emerito della Corte costituzionale Sabino Cassese, "La domanda fondamentale è: sarà una democrazia migliore quella con un minor numero di parlamentari? Io francamente ho dei dubbi, penso che non ci siano grandi festeggiamenti da fare". Il premier ha parlato di "snellimento", utilizzando quella che Cassese definisce una "terminologia da beauty farm che fa un po' ridere. Parlano di risparmi, ma ho calcolato che il risparmio che si può ottenere è pari a un settimo del costo di un F35. In realtà è un attacco alla democrazia parlamentare da parte di coloro che pensano alla democrazia diretta". Cassese, poi, fa notare che "forse ci sarebbe stato un buon motivo per ridurre il numero dei parlamentari, ma nessuno lo ha detto. Dal 1970", spiega, "abbiamo 20 consigli regionali che svolgono la medesima funzione che svolge il parlamento nazionale". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Floris a Di Maio: ''Tra poco arriva Salvini, si vuole fermare?'' ''Me lo saluti lei''

video Avvicendamento in studio sulla poltrona degli ospiti di Dimartedì, in onda su L7. Mentre il ministro degli esteri e leader M5S Luigi Di Maio si sta per alzare, il conduttore Gianni Floris gli dice che sta per arrivare l'ex alleato di governo Matteo Salvini. Ma Di Maio non senbra interessato ad incontrare il segretario leghista e uscendo dallo studio dice: "Me lo saluta lei".  La7 - Dimartedì

Taglio parlamentari, i 5 Stelle festeggiano in piazza tra forbici rotte e pochi sostenitori

video Dopo l'approvazione del taglio dei parlamentari alla Camera dei Deputati, i 5 Stelle hanno festeggiato in piazza Montecitorio con due striscioni e un paio di enormi forbici di cartone. "È un gran giorno per il Paese, abbiamo tagliato 354 parlamentari e risparmiato un miliardo per i cittadini". Peccato che, oltre alla calca di giornalisti convocati dall'ufficio comunicazione, non si potessero contare più di una cinquantina di sostenitori del Movimento e che proprio le forbici, simbolo del taglio tanto agognato, si siano rotte ad inizio festeggiamento tra le mani del capogruppo Francesco D'Uva. All'imprevisto ha rimediato il leader del movimento Luigi Di Maio con uno strappo a mano. Video di Cristina Pantaleoni e Camilla Romana Bruno  (video Twitter)

Mattarella a Napoli per il 180esimo anniversario della prima ferrovia, la giornata del presidente

video Il presidente Mattarella è giunto alla stazione Garibaldi di Napoli in mattinata, dove è salito sul treno storico per raggiungere la stazione di Portici- Ercolano. Ad accoglierlo a piazza Garibaldi, tra gli altri, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e il ministro degli esteri, Luigi Di Maio. Tra i due Luigi una stretta di mano non proprio calorosa. Presente anche il presidente della Regione Vincenzo De Luca. Il presidente ha visitato anche il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, al confine tra i comuni di Napoli e Portici, e ha scoperto una targa celebrativa dell'inaugurazione della prima ferrovia realizzata sul territorio italiano, all'epoca Regno delle Due Sicilie, avvenuta il 3 ottobre 1839.Video: Quirinale

Decreto rimpatri, Lamorgese: "Può abbreviare i tempi ma nessuno ha la bacchetta magica"

video "L'immigrazione è un problema strutturale, nessuno ha la bacchetta magica”. Sono le parole del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese a margine di un comitato sulla sicurezza a Milano a proposito del decreto rimpatri firmato oggi dai ministri Luigi Di Maio e Alfonso Bonafede. “Sicuramente il decreto può essere utile a diminuire i tempi medi – ha chiosato Lamorgese - ma è difficile ora dire se saranno di un mese o due mesi" Video di Daniele Alberti d'Enno