Blitz notturno di Tvboy a Roma, nuovo murale dello street artist su Salvini: "La dittatura del selfie"

video A poco più di un anno dal murale del bacio tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini che aveva fatto intendere l'unione governativa tra Movimento 5 Stelle e Lega, Tvboy torna a giocare con la politica italiana. Mancano 2 giorni alle elezioni europee e l'artista di strada palermitano trapiantato a Barcellona, il cui vero nome è Salvatore Benintende, ironizza ancora sulla politica italiana con il murale "La dittatura del selfie" che raffigura il leader del Carroccio affacciato dal balcone e intento a farsi un selfie con il suo smartphone. L'opera è stata affissa intorno alla mezzanotte a pochi metri da piazza Venezia e dal Campidoglio. di Cristina Pantaleoni

Scontro in tv sui vitalizi, l'ex Psi querela: "Io ladro? Sono iscritto a M5s"

video Bagarre durante la trasmissione 'L'aria che tira' di La7 tra il deputato del Movimento 5 stelle Ignazio Corrao e Giorgio Pizzol, trevigiano ex senatore del Partito socialista italiano. Pizzol ha querelato Luigi Di Maio, e lo stesso Corrao, reo di aver definito il vitalizio parlamentare “un privilegio clamorosamente rubato” proprio nella trasmissione condotta da Myrta Merlino. La querela ha coinvolto anche la stessa trasmissione, che, secondo Pizzol, si è fatta veicolo del messaggio.  Video La7

Radio Radicale, il ritorno di Giachetti tra gli applausi. Renzi: "M5S la storia vi giudicherà colpevoli, non lavatevene le mani"

video "Da ex premier, da senatore, rivolgo un appello ai leader della maggioranza, a M5S, a Luigi Di Maio, questo per voi è un dovere. Le campagne elettorali sono state inquinate dalle fake news sui social di cui i Cinque stelle sono responsabili politici, fake per mostrificare gli avversari. La storia vi giudicherà colpevoli, ma avete una possibilità di redenzione, non chiudendo Radio Radicale". Questo l’appello di Matteo Renzi contro la chiusura di Radio Radicale nel corso di una iniziativa del Pd per presentare le candidature di Simona Bonafè e Nicola Danti per le europee. "Il presidente Fico - ha aggiunto - non se ne lavi le mani. Ieri c'era un accordo scritto, cosa è successo tra le 5 e le 6 del pomeriggio che ha fatto saltare tutto?". "Pensare che la storia di Radio Radicale - ha concluso Renzi - sia messa in discussione da un omuncolo, da un gerarca minore, è un insulto”. Ad intervenire anche Roberto Giachetti, uscito da poche ore dall’ospedale dopo il ricovero forzato a causa dello sciopero della fame e della sete. Video di Cristina Pantaleoni

Dl armi, Bonafede: "Non ha nulla a che fare con legittima difesa. Mai in Italia legge su libera circolazione"

video "Nessun esponente del Movimento Cinque Stelle voterà mai una proposta di legge di quel tipo, concordo con Luigi Di Maio". Parole chiare quelle del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, a margine di un convegno alla Corte d'appello di Roma, sulla proposta di legge della Lega in materia di armi. Parole che seguono le dichiarazione di questa mattina del vicepremier dagli Usa. "Tale proposta - aggiunge il Guardasigilli - non ha nulla a che vedere con la legge sulla legittima difesa che abbiamo approvato ieri, che rivendico e che ha come obiettivo evitare che un cittadino che si è difeso legittimamente debba affrontare un calvario giudiziario". E a chi chiede se la Lega potrà tentare di trovare una maggioranza alternativa in Parlamento per far passare questa proposta, Bonafede taglia corto: "Le armi non sono nel contratto di governo". video di Camilla Romana Bruno

Salario minimo, Pisapia: "Pd e 5 stelle votino insieme. Jobs act e articolo 18 errori pagati cari"

video Pd e M5S condividono la volontà di introdurre una legge sul salario minimo, che secondo il vicepremier Luigi Di Maio sarà approvata entro agosto. "Si sta marciando insieme, con alcuni emendamenti e proposte convincenti anche dal Pd", dice a Radio Capital l'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, candidato dem alle elezioni europee. "Sono sempre stato dell'idea, nel mio non lungo periodo di parlamento, che quando ci sono cose ragionevoli si cerca di migliorarle e poi, se vengono migliorate, si approvano". Pisapia resta critico sulle misure sul lavoro introdotte a suo tempo dal governo Renzi: "Sbagliato abolire l'articolo 18. E il Jobs Act è stato un errore pagato caro alle elezioni".Intervista di Jean Paul Bellotto e Riccardo Quadrano

Bus incendiato, sì alla cittadinanza a Rami: il padre e il ragazzo lo scoprono in diretta

video ''Salvini ha appena detto sì alla cittadinanza per mio figlio Rami? Io non ne so ancora niente, se fosse così sarei contentissimo e sarà contento anche mio figlio, che è qui con me, ha una faccia felice”. Il padre di Rami, Kaled Shehata, ha appreso in diretta dalla trasmissione di Rai Radio1 'Un Giorno da Pecora' la notizia della cittadinanza concessa dal vicepremier Salvini al figlio, protagonista dell'eroico gesto che ha salvato i suoi compagni coinvolti nel dirottamento del bus di Milano. Rami ha poi aggiunto:''Sono contento, ringrazio Matteo Salvini e Luigi di Maio''.   video Un Giorno da Pecore

Ilva, Gruber a Di Maio: "Con Marescotti era in imbarazzo". "Quando mai? Venga con me a Taranto"

video Scontro nella trasmissione 'Otto e Mezzo' tra il vicepremier Luigi Di Maio e la conduttrice Lilli Gruber. Oggetto dalla disputa il capo chino e gli occhi bassati da parte del ministro dello Sviluppo economico per una domanda sull'Ilva a Taranto di Alessandro Marescotti, presidente di Peacelink. "Le ha detto di aver fatto promesse da marinaio, era visibile il suo imbarazzo" incalza Gruber. "Ma quando mai, ma cosa sta dicendo? La prossima volta venga a Taranto prima di dire queste cose" risponde irritato Di Maio. Video: La7