Londra, avvistamento insolito: c'è una balena bianca nelle acque del Tamigi

video Un beluga, una specie particolare di balena bianca che può raggiungere i 20 metri, è stata avvistata dagli esperti del British Divers Marine Life Rescue nel Tamigi lungo il tratto di Gravesend, nella contea del Kent, a poche decine di chilometri dal mare aperto. Di solito nuota in acque molto più fredde, come quelle del Mare Glaciale Artico intorno al Polo Nord. “Non è una cosa positiva", commenta Sarah Dolman del Whale and Dolphin Conservation, riferendosi ai cambiamenti climatici che stann mettendo in confusione gli animali. Video: Reuters

Ponte Morandi, nuovo video subito prima del crollo

video Immortalano il ponte Morandi gli attimi prima del crollo le nuove immagini, riprese dalle telecamere di Autostrade, diffuse questa mattina dalla Questura di Genova. Il video va dalle 11.32 alle 11.36 dello scorso 14 agosto: si vedono le auto e i camion, provenienti da entrambi i sensi di marcia, transitare sul viadotto, sotto la pioggia, il cielo sempre più scuro tanto che ad un certo punto nelle riprese non si riescono più a distinguere gli stralli. Fra i mezzi anche il furgone della Basko poi fermatosi sul ciglio del ponte crollato: dal momento del suo passaggio sotto la telecamera e prima che il video si interrompa - quasi in contemporanea al crollo, per colpa di un black out alla centralina elettrica che alimenta le telecamere posizionate nella zona - passa quasi un minuto: il traffico in quei momenti scorreva molto rallentato proprio per colpa della pioggia fortissima.Le nuove immagini sono state diffuse dopo le polemiche sulla possibile manomissione del video divulgato lo scorso primo settembre. "Si coglie l'occasione per precisare - fa sapere a proposito del precedente video la Questura di Genova - che si trattava di un montaggio realizzato dai nostri operatori in forma ridotta per comodità di consultazione". Video: Polizia di Stato

Prostituzione nei centri massaggi: Finanza ne chiude 22 a Parma

video Ventidue centri massaggi sequestrati, 34 persone denunciate per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Questo l'esito dell'operazione Fiori di Loto condotta dalla Guardia di Finanza di Parma sotto la direzione della Procura della città emiliana. Nel mirino delle fiamme gialle, attività commerciali gestite da cinesi, tutti nel Parmense ad esclusione di uno a Ferrara, rete di un ampio sistema sostanzialmente improntato sull'attività della prostituzione con 25 giovani ragazze, tutte di origini cinesi e sfruttate. I denunciati, ad esclusione di un italiano, sono tutti connazionali delle donne e residenti nel milanese. Video: Guardia di Finanza/Parma