Il volley, gli amici di scuola A Spinea un dolore senza fine

Non si capacitano, gli amici e le persone che con la piccola Cecilia hanno condiviso un pezzo di vita, che non ci sia più, che il suo sorriso si sia spento per sempre, che i suoi sogni si siano interrotti in una domenica d'estate. Sono tantissimi i messaggi di conforto rivolti ai genitori, al padre Roberto, alla mamma Martina, ai famigliari più stretti, a chi oggi non ha più lacrime per piangere. A Mira, dove ha vissuto, a Spinea dove andava a scuola e dove passava molto tempo, così come a Mirano dove si allenava a pallavolo nella palestra Leonardo da Vinci, vicino alle medie, oppure in quella dell'Istituto Majorana. Quattro allenamenti, tre obbligatori, il quarto facoltativo. Molte delle sue compagne di pallavolo erano anche le sue amiche del cuore, alcune in particolare. Le partite le giocava un po' dappertutto in giro per il territorio, ecco perché in tanti la conoscevano nel mondo del volley e ancora di più non riescono a metabolizzare la tragedia accaduta proprio alla piccola Cecilia, che avevano visto solo qualche giorno prima. «Ho passato le giornate dei week end in giro per 1000 palazzetti» scrive un papà sulla pagina del Sinergy Volley Venezia che ha ricordato la ragazzina di 12 anni con delle belle foto di gruppo, «come tutti i genitori di bimbe innamorate del proprio sport, ho avuto la fortuna di vederti giocare. Mi sono restate impresse la forza delle tue battute(quasi sempre ace), tanto che tra noi si diceva «ma questa tira col bazzouka?» Resterai per sempre nei nostri cuori e spero che tutto l'affetto dimostrato nei tuoi confronti aiuti la tua famiglia a superare questo momento terribile». «Realizzare che eri tu Ceci è stato un colpo al cuore» posta Barbara «ti ricordo in campo, facevo la segnapunti. Le tue battute erano un "ace" assicurato. Ai quarti di finale all'andata vi abbiamo battute, al ritorno però vi siete fatte valere vincendo meritevolmente. Meravigliosa creatura, quanto mi dispiace». La famiglia ha chiesto rispetto per il dolore che sta vivendo, lontano dai riflettori. Al funerale parteciperanno la Sinergy Volley Venezia, le associazioni dilettantistiche del territorio, così come i tanti amici. Anche la sindaca di Spinea, Martinat Vesnaver, profondamente colpita da quanto accaduto, ha annunciato che il giorno del funerale la bandiera del Comune sarà a mezzasta, in segno di lutto e di vicinanza del Comune e di tutta l'amministrazione verso la famiglia. --Marta Artico