Apre la Casa funeraria un obitorio privato per i commiati laici

Giovanni CagnassiSAN DONÀ. Una casa funeraria per lasciare questa Terra nel modo più confortevole possibile. È stata inaugurata sabato in via Barcis la prima casa funeraria della provincia. Il suo nome è "Oltre" ed evoca quel passaggio misterioso verso l'altro mondo che accomuna tutti gli umani. Si tratta di una sorta di obitorio privato, gestito dalle imprese funebri Zanini di San Donà e Brollo & Stefanon di Musile di Piave, entrambe del basso Piave. Le società non si appoggeranno più alle strutture pubbliche degli ospedali. Proprio per questo la casa funeraria sarà predisposta per la cerimonia di commiato laico, il funerale non religioso. Il luogo occupa una superficie di 400 metri quadrati, suddivisa in sale per l'esposizione dei defunti, la sala del commiato, un angolo ristoro e alcuni locali tecnici come le celle frigo, la stanza vestizione e quella per l'accoglimento defunti. Dall'atrio in poi, sono stati affissi i quadri dell'artista sandonatese Andrea Zeglio, ritratti onirici e fiabeschi che accompagnano in questo percorso di dolore i parenti e gli amici che avranno un luogo dove ritrovarsi, parlare, trascorrere del tempo insieme per affrontare la sofferenza in tutte le tappe del rito funebre, in particolare nella parte più difficile da sopportare che è quella dell'esposizione della salma. L'atmosfera è diversa da quella di un freddo obitorio. «Questa struttura», spiegano i titolari delle due imprese, «è stata appositamente predisposta per lasciare liberi i familiari di far visita al caro estinto, senza vincoli di orari e per offrire la migliore accoglienza. Potranno trovare serenità e riservatezza. E anche tutto il calore di cui c'è bisogno in queste situazioni che rimangono per sempre nella memoria e nella vita dei cari». L'arredamento è gradevole e accogliente, in modo da alleviare la sofferenza dei parenti e farli sentire accolti in un momento di dolore. «Questa è la prima Casa Funeraria nella provincia di Venezia», concludono Zanin, Stefanon e Brollo, «Ci teniamo a precisare che gli spazi saranno offerti alle famiglie a titolo gratuito». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI