Viabilità Vega-Fincantieri cantieri per quasi 3 anni costo 15 milioni di euro

Novecento e 65 giorni di lavoro, ovvero oltre due anni e mezzo di cantieri da mettere in conto in via della Libertà tra Vega e Fincantieri. Scade oggi la gara del Comune di Venezia per appaltare i lavori che cambieranno profondamente la viabilità sulla strada che collega Mestre, la prima zona industriale, alla autostrada e al ponte della Libertà. Maxi progetto del valore di 15 milioni di euro finanziati dal Ministero dello sviluppo economico nell'ambito dell'accordo di programma su Porto Marghera, che prevede una grande rotatoria davanti alla Fincantieri e una seconda, sopraelevata, di prolungamento dell'attuale cavalcavia di via Torino, chiuso direzione tangenziale, per altri 4 mesi, intanto, per i lavori di Rfi sulla stazione di Porto Marghera. Via della Libertà, davanti al Vega, correrà quindi in viadotto. Un grande cantiere in via di assegnazione, in questi giorni: oggi il termine per la presentazione delle proposte delle aziende. Mercoledì l' apertura delle buste e l'esame delle offerte all' ufficio del Servizio Gare e Contratti di Mestre, all'ex Carbonifera. Poi si capiranno i tempi di avvio effettivo dei cantieri che rischiano di creare non pochi disagi alla viabilità mestrina, su un tratto nodale come via della Libertà. L'assessore alla Mobilità Renato Boraso ne è consapevole e promette massima attenzione ma mette le mani avanti invitando gli automobilisti a portare pazienza. Già oggi, con la chiusura del cavalcavia di via Torino, e il senso unico (attivo fino a febbraio 2019) in via Ca' Marcello, per l'urbanizzazione della nuova via degli alberghi vicino alla stazione, chi da viale Ancona e via Torino è diretto in autostrada può solo percorrere Corso del Popolo e il cavalcavia di Mestre, con ovvio aumento di traffico. --M.Ch. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI