Una colletta per l'Ail in memoria di Elisa uccisa dalla leucemia

Rosario Padovano/ PORTOGRUAROLe comunità di Portogruaro e di Concordia Sagittaria sono profondamente addolorate per la morte di Elisa Bellotto, la commerciante di 37 anni, che da giugno lavorava in una ditta distribuzione di prodotti ittici, la Alemar di Torre di Mosto. La donna è stata colpita meno di un mese fa da una leucemia fulminante, ed è deceduta venerdì all'alba, a Padova. Viveva in aperta campagna, in via Villa di Summaga, circondata dall'affetto del marito, Matteo Piccolo, che ieri ha chiamato a raccolta tutti gli amici e conoscenti per una raccolta fondi e per dare testimonianza in chiesa di come Elisa ha vissuto. Su espresso desiderio del marito e della famiglia di Elisa durante queste giornate verranno raccolti, e poi devoluti, fondi all'associazione italiana per la lotta alle leucemie, la Ail, che nel territorio vanta un importante presidio provinciale a Pramaggiore. «Abbiamo voluto che fosse così e così sarà», ha detto emozionato Matteo, «stiamo inoltre cercando degli amici che vogliano in qualche modo ricordare la figura di mia moglie durante le esequie». I riti di addio sono stati già fissati. Oggi con inizio alle 19 verrà recitato il rosario in suffragio nella cattedrale di Santo Stefano, a Concordia Sagittaria, dove domani alle 15.30 verranno celebrati i funerali. Elisa infatti era originaria di Concordia Sagittaria, e si è formata nelle scuole di Portogruaro e Udine. Ha gestito due negozi in via Fausto Bonò, nel rione di San Nicolò, e in via Antonio Bon, a Borgo Sant'Agnese. Si era reinventata impiegata e stava imparando il mestiere alla Alemar di Torre di Mosto, dove ieri il clima era decisamente triste. «Non abbiamo avuto il tempo nemmeno di conoscerla», ha riferito il titolare dell'azienda torresana dove Elisa era stata assunta solo all'inizio dell'estate. Elisa con il marito Matteo, dipendente dei Supermercati Visotto di via Villastorta a Portogruaro, aveva tanti progetti, tra cui quello di allargare la famiglia. Non c'è stato il tempo.Foto errataPer un errore nell'edizione di ieri è uscita una foto sbagliata. Ci scusiamo con gli interessati e con i lettori. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI