Commerciante di 37 anni stroncata da una leucemia

CONCORDIAQuando faceva la commerciante aveva un sorriso per tutti i suoi clienti, che quando entravano in negozio avevano garanzia di grande competenza. Si è spenta per una leucemia fulminante ieri notte a Padova, ad appena 37 anni compiuti lo scorso 23 luglio, lasciando un vuoto immenso, Elisa Bellotto. È lutto per la scomparsa della negoziante cresciuta a Concordia Sagittaria ma residente con il marito Matteo Piccolo a Summaga, frazione di Portogruaro. Lascia nel dolore anche i genitori, di parenti e molti amici. Domani, con inizio alle 19.30, verrà recitato il rosario in suffragio nella cattedrale di Santo Stefano a Concordia Sagittaria, dove lunedì alle 15.30 verranno celebrati i funerali. La salma giungerà dall'ospedale civile di Padova, dove ha trascorso gli ultimi giorni. Si era presentata solo pochi giorni fa all'ospedale di Portogruaro, lamentando forti dolori. E mentre erano in corso gli accertamenti Elisa è caduta in uno stato di coma profondo, senza più riprendersi. Il trasferimento a Padova era stato un tentativo disperato per strapparla a un crudele destino. Il mondo del commercio è sempre stata una grande passione di Elisa. A contatto con il pubblico ci sapeva fare. Dopo gli studi si era specializzata nella vendita di prodotti per stampanti. Era diventata quindi presenza fissa alla Prink di via Fausto Bonò, a ridosso di San Nicolò; e infine alla Ecostore di via Antonio Bon, in Borgo Sant'Agnese, in un negozio che pochi mesi fa è stato chiuso per un punto vendita di telefonia.Nell'ultimo periodo, dal 27 giugno scorso, era dipendente della ditta Alemar, azienda che si occupa di vendita di prodotti ittici all'ingrosso con sede a Torre di Mosto. Nel contempo Elisa era felice di avere coronato il suo sogno d'amore con Matteo Piccolo, dipendente dei Supermercati Visotto. Nei loro progetti c'era anche un figlio. La famiglia ha espressamente richiesto di devolvere fondi all'Ail.--R.P. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI