Spinea blocca la capolista la difesa non concede nulla

di Giacomo PiranwSPINEAFinisce con un pareggio a reti bianche l'incontro tra Spinea e San Martino Luparense. La partita è stata giocata ad alto ritmo da entrambe le formazioni ma poche sono state le occasioni degne di nota. Merito di entrambe le difese, che hanno concesso poco spazio e poche conclusioni agli attaccanti. Lo Spinea, in maglia gialla, si è schierato con un inedito 4-4-2 con Nassivera e Gemelli in avanti. Il San Martino Luparense, in casacca rossoblù, ha risposto con 3-5-2 molto duttile con Siega e Antonio Baggio in attacco. Gli ospiti hanno puntato molto sul possesso palla e sulla manovra ma sono stati poco incisivi negli ultimi 20 metri. Lo Spinea ha attuato una tattica più attendista per poi colpire in contropiede o per partire sulle fasce. La cronaca. Al 10'Nassivera si defila sulla destra, da fondo campo crossa in area per Gemelli che colpisce di testa la palla mandandola di poco a lato. Al 15'calcio di punizione dal limite per lo Spinea. Si incarica del tiro Nassivera, ma la palla viene deviata in angolo dalla barriera. Al 25' verticalizzazione di Girardi per Mazzon, pregevole stop a seguire del giocatore padovano che poi crossa lungo per Antonio Baggio. Il giocatore rimette al centro la palla di testa, ma la difesa dello Spinea libera. Al 37'cross da fondo campo di Gusella, Siega anticipa il movimento sul primo palo e colpisce la palla che però va alta. Al 41'azione corale dello Spinea. Gemelli tocca per Nassivera che, a sua volta, apre sulla destra per Granati. Il giocatore salta un avversario e tira da posizione defilata con il pallone che esce di poco.Nella ripresa il tema della partita non cambia. Al 2' Siega riceve palla al limite dell'area, si gira e calcia, ma colpisce troppo sotto il pallone che si alza sopra la traversa. Al 8'punizione dalla trequarti sinistra per il San Martino Luparense. Spadari pennella sul secondo palo per Siega che colpisce a colpo sicuro, ma La Sorella è lesto a parare sulla linea con l'arbitro che si avvicina per sincerarsi che la palla non sia entrata in rete. Al 12'cross da fondo campo di Granati per Gemelli, che colpisce di testa ma Marcato riesce a fermare il pallone. Al 29' Riccardo Baggio si sgancia e va in attacco. Il difensore prova un tiro cross dal limite, la palla è leggermente deviata e viene fermata da La Sorella. Al 36' l'arbitro assegna un calcio di punizione dal vertice dell'area. Nassivera, invece di calciare in area, tira di punta verso la porta, ma Marcato non si fa sorprendere. Nel finale entra Barizza al posto di Nassivera con lo Spinea che rafforza la difesa passando a "5".©RIPRODUZIONE RISERVATA