«Vigili armati, serve formazione seria»

SAN DONÀPolizia locale armata, i dubbi del sindacato. Il segretario provinciale del Diccap Sulpl Renzo Gaetani invoca maggiore serietà nell'approccio all'armamento. «Siamo sempre stati a favore della polizia locale armata», premette, «per svolgere seriamente un servizio sulle strade, tutelare gli agenti stessi e i cittadini. Ma si rende necessaria una preparazione di fondo e una formazione continua che deve essere serissima. Anche dal punto di vista psicologico serve un'adeguata assistenza, perché avere con sé un'arma richiede dei fondamentali passaggi. Non tutti gli agenti avranno la pistola, come prevede la legge e, soprattutto quelli più anziani potranno rifiutarsi. Questo lo riteniamo molto importante».L'approvazione del regolamento ha trovato una decisa opposizione in Consiglio comunale. «Condanno la mancata trasparenza dell'amministrazione che, ancora volta, ha approvato un regolamento, quello della Polizia Locale, mezz'ora prima del Consiglio di martedì», dice Anna Maria Babbo di Scegli Civica, «la mia richiesta di informazioni in sede di conferenza capigruppo e successivamente di accesso agli atti per conoscere e verificare la correttezza della procedura adottata da parte dell'amministrazione, in vista del Consiglio comunale di martedì scorso sull'approvazione dell'armamento, evidentemente hanno costretto sindaco e giunta a un'inversione di rotta, ben sapendo che il regolamento sull'armamento non poteva non essere accompagnato da una variazione di quello della polizia locale». (g.ca.)