Ucciso al fronte il baritono Slipak

La guerra civile in Ucraina ha fatto una vittima nel mondo della musica. Si tratta di Wassyl Slipak, 42 anni, baritono, che aveva cominciato la propria educazione musicale in un conservatorio ucraino ed era poi riuscito a passare l'esame per l'ingresso nell'Opera di Parigi e costruire in Francia una carriera di successo. Scoppiata la rivolta antirussa in Ucraina, aveva deciso di unirsi ai nazionalisti di Pravy Sektor, braccio dell'estrema destra ucraina e di combattere contro il separatismo appoggiato da Mosca. Slipak è stato freddato da un cecchino ieri mattina nella provincia di Donetsk.