l'inchiesta

Da una banale indagine fiscale a carico di una piccola cooperativa di Chioggia nasce la più grande inchiesta giudiziaria del Veneto. Nel febbraio 2013 viene arrestato Piergiorgio Baita (nella foto), presidente di Mantovani, tra i principali realizzatori del Mose. Si scopre che quasi tutto il sistema di controlli, dalla Regione allo Stato, era di fatto a libro paga del Consorzio Venezia Nuova.