Mogliano, altri tre giovani e forti

MOGLIANO VENETO Dopo la raffica di nuovi arrivi annunciati nelle ultime due settimane, anche ieri il Marchiol Mogliano non ha lesinato notizie sui rinforzi ad una rosa che fin d'ora è da indicare tra le più complete della prossima Eccellenza. La trattativa per il mediano di apertura da affiancare al francese Aristide Barraud (in arrivo dai Lyons Piacenza, e non dal Piacenza 1947 come erroneamente segnalato ieri) è andata tranquillamente in porto, come tutto lasciava ampiamente presagire: Filippo Buscema, nazionale Under 20 di 180 cm per 87 kg reduce dai recenti Mondiali neozelandesi agli ordini di coach Alessandro Troncon con i gradi di capitano, è da ieri mattina ufficialmente un giocatore biancoblu e raggiungerà i nuovi compagni di squadra già nelle prossime ore. Ma il giovane regista non arriverà da solo: il pacchetto degli avanti viene infatti rinforzato con gli inserimenti del prima linea Paolo Bonfiglio e del flanker Matteo Cornelli, entrambi compagni di squadra in azzurro di Buscema in Nuova Zelanda. Bonfiglio è nato il 28 gennaio 1995 a Prato e si è formato rugbysticamente nell'Unione Rugby Prato-Sesto: pilone di 183 cm per 108 kg, è accreditato di una buona tecnica in fase statica ma soprattutto di un certo dinamismo palla in mano. «Mogliano la ritengo un'ottima occasione per crescere, per il campionato in cui giocherò e per la qualità del gruppo. Darò il massimo per ripagare la fiducia che questa società ha riposto in me», le sue prime dichiarazioni. Cresciuto nei Lyons Piacenza, l'anno scorso in forza all'Accademia Federale di Parma, Matteo Cornelli è invece un flanker classe 1995 di 187 cm per 108 kg, protagonista di un Mondiale di ottimo livello con tanto di meta personale nel match spareggio contro le Fiji che è valso l'undicesimo posto finale e la qualificazione all'edizione 2015 ospitata dall'Italia. Entrambi sono attesi al "Quaggia" la prossima settimana, essendo impegnati nei quattro giorni di raduno con la Selezione Sperimentale Under 20 in corso al centro federale di Tirrenia fino a stasera. Gianluca Galzerano