Taiwan: l'aereo si schianta, 47 morti

TAIWAN Tragedia aerea in fase di atterraggio sull'isola di Penghu, al largo della costa occidentale di Taiwan: 47 persone sono morte nello schianto a terra di un Atr-72 della compagnia taiwanese TransAsia. I feriti sono 11. L'incidente si è verificato mentre l'arcipelago era investito dal tifone Matmo, con piogge torrenziali e venti fortissimi: il volo era partito con quasi due ore di ritardo proprio per le pessime condizioni del tempo. L'aereo, un bi-turboelica di fabbricazione italo-francese con 14 anni di volo, era partito alle 17,43 (le 10,43 di ieri in italia) dall'aeroporto di Kaohsiung, nel sud del Paese. Prima dell'impatto col terreno - hanno riferito testimoni - il velivolo era in fiamme. Il volo GE 222 della TransAsia ha perso il contatto con la torre di controllo, pochi minuti dopo le 19 (le 13 in Italia) mentre si trovava nei pressi dell'aeroporto Magong di Penghu, e si è schiantato al suolo nei pressi del villaggio di Xixi, al secondo tentativo di atterraggio. La Farnesina sta verificando, attraverso la rete diplomatica e consolare, l'eventuale coinvolgimento di italiani. Taiwan in questi giorni è colpita dall'arrivo del tifone Matmo, il decimo ad abbattersi quest'anno nell'area, ora trasformatosi in tempesta tropicale. Penghu nei giorni scorsi è stata colpita anche dal super-tifone Rammasun, proveniente dalle Filippine, che si è abbattuto venerdì scorso sulle coste sud-orientali della Cina, provocando almeno 46 vittime, con danni economici per 38,4 miliardi di yuan, circa 4,6 miliardi di euro. Matmo, con venti fino a 119 chilometri orari, ha finora provocato nove feriti, cinque dei quali nella capitale Taipei, e causato black-out a 168mila abitazioni in otto città del Paese. L'arrivo del tifone ha causato la cancellazione di molti voli in partenza dagli aeroporti dell'isola.