Tennis: Fognini a Wimbledon spreca una grande occasione, è fuori

Un'occasione sprecata. Fabio Fognini si ferma al terzo turno del torneo di Wimbledon ma con più di un rimpianto. Aveva in mano la sfida con il gigante sudafricano Kevin Anderson (è alto 197 cm), 28 anni, numero 18 mondiale e 20 del seeding, ma si è fatto sfuggire via il match in pochi minuti: 4-6 6-4 2-6 6-2 6-1 dopo due ore e 45 minuti. Ha perso in cinque, eppure il ligure avrebbe potuto chiudere in tre set se nel decimo game della seconda partita non l'avesse tradito il servizio: prima ha annullato due set point consecutivi (era sotto 15-40), poi ha commesso due doppi falli di fila che hanno consegnato il set al rivale. Bravo, però, Fognini a non perdere lucidità nel terzo set: 5-1 con due break di vantaggio, quindi 6-2. Poi di nuovo giù: nel quarto set l'azzurro ha avuto due palle break sull'1-1 (era 40-15), ma Anderson le ha annullate con due ottimi servizi. Da quel momento l'azzurro ha subito un parziale di dieci game a uno che ha di fatto consegnato la vittoria al rivale. Anche nel quarto Fognini ha ceduto il set commettendo un doppio fallo, poi il sudafricano è scappato sul 5-0. Match compromesso e 6-1 finale. Per l'Italtennis resta in corsa il solo Simone Bolelli. L'emiliano troverà sulla sua strada il 24enne giapponese Kei Nishikori, testa di serie numero 10 (è 12 del ranking), mai oltre il terzo turno ai Championships. Non ci sono precedenti. Il 28enne azzurro ha centrato ieri una splendida vittoria contro Philipp Kohlschreiber, numero 28 del ranking (è 22 del seeding).