Elpis Meolo, missione compiuta

MEOLO La salvezza conquistata con la prima squadra, che ha militato nel campionato di Prima Divisione. E un settore giovanile che può contare su un'ottantina di atlete. Per l'Elpis Volley quella appena conclusa è stata una stagione di ricostruzione, dopo le difficoltà delle ultime annate legate alla gestione degli impianti sportivi. E i numeri danno ragione al lavoro svolto dalla società, che opera nel territorio a cavallo tra Meolo e Roncade. Nei giorni scorsi oltre 150 persone, tra atlete e genitori, si sono radunate nell'ex scuola di Marteggia per la festa di fine stagione. Un'occasione per celebrare gli obiettivi raggiunti, a iniziare dalla salvezza della prima squadra, guidata da coach Alvise Pallini. «È andata bene. Non solo siamo riusciti a salvarci, ma abbiamo concluso il campionato di Prima Divisione a metà classifica» commenta coach Pallini, «non è stato facile, perché all'inizio dovevamo ricreare la squadra. Abbiamo costruito un gruppo molto giovane e formato da tutte ragazze del nostro vivaio». Quanto al settore giovanile, grazie alla guida dei coach Davide Di Paola e Diana De Marchi, l'Elpis ha schierato le formazioni under 11, 12, 13 e 16 (che ha pure disputato la Terza Divisione), oltre al microvolley. «Il bilancio è ottimo, siamo ripartiti quasi da zero e abbiamo ripristinato per intero il settore giovanile» spiegano i dirigenti, «abbiamo portato il volley nelle scuole e sono arrivate già richieste per ripetere l'esperienza nel prossimo anno scolastico». Adesso l'Elpis si aspetta anche che la nuova amministrazione comunale di Meolo venga in qualche modo incontro alle necessità della società. La rosa della prima squadra è formata Emma Nardin, Alessandra Brondolin, Fabiola Lazzarato, Elisa Celebrin, Caterina Lazzarato (capitano), Alessandra Busato, Tiziana Forlin, Irene Menegaldo, Elena Rossetto, Gloria Forlin, Giorgia Possamai, Monica Zardini, Anna Pozzobon. Giovanni Monforte