Società sportive contro la giunta Maniero

MIRA Le società sportive di Mira sono furiose. Nonostante il Comune con l'assessore e vicesindaco Nicola Crivellaro avesse promesso la risoluzione della vicenda delle convenzioni che assegnano i contributi per aprile, tutto è ancora fermo. Molte società sono pronte a non iscriversi ai campionati se entro il 15 luglio non arriveranno i soldi per gestire gli impianti. Le società sportive sono il Calcio Marano, il Rugby maschile e femminile, il Calcio Gambarare Mira, la Società di Atletica Libertas, il Calcio Borbiago e il Calcio Oriago: hanno la convenzione scaduta da luglio 2012 (tranne il Calcio Borbiago cui scade a luglio 2013). «Ad oggi», spiega Renato Pesce dirigente del calcio Oriago, «per quanto riguarda l'anno 2012/13 abbiamo ricevuto solo il 33% del dovuto. Per l'anno 2013/14 non abbiamo i soldi per iscrivere le squadre ai tornei». In questi mesi le società si sono incontrate varie volte con la giunta grillina, e quello che era emerso è che il Comune non erogava il contributo spettante finché le società non avessero firmato una nuova convenzione che doveva essere riscritta rispetto a quella siglata con l'ex sindaco Carpinetti, e soprattutto dopo una verifica dello stato degli impianti. La giunta si era impegnata a fare la verifica per il 31 gennaio. Lo stesso vicesindaco Nicola Crivellaro aveva promesso che entro aprile la firma sulla nuova convenzione sarebbe stata apposta. «Non si è firmato nulla - dice Pesce - Le società sportive che gestiscono gli impianti non hanno avuto nessuna assicurazione, sulla Convenzione, e tantomeno sui soldi che dovrebbero avere per la loro gestione. Le risposte che arrivano. per protesta riconsegneremo le chiavi degli impianti e non iscriveremo le squadre». (a.ab.)