Federica e Filippo la coppia non c'è più

NARBONNE (Francia) Love story a bordo vasca. È durata un paio di anni la storia d'amore tra Federica Pellegrini e Filippo Magnini, coppia d'oro del nuoto azzurro. Anni di copertine e medaglie, gossip e primati, interviste e allenamenti. La vita di due atleti che in acqua hanno il loro elemento naturale, ma non sfigurerebbero su un set. E l'addio di ieri è l'epilogo di una vicenda a puntate, degne di una telenovela che intreccia primati, campioni e amori contrastati. Manaudou, Marini, Magnini, Pellegrini: è un intreccio di nomi e fidanzamenti che spesso ha preso il sopravvento sul cronometro, trasferendo il nuoto sui settimanali per divismo prima che per i risultati. E trascinando Federica Pellegrini, atleta simbolo del nuoto azzurro, in polemiche sulla sua vita privata e sulla debacle di risultati a Londra. Cala il sipario - dopo le voci da "lui, lei e l'altro o l'altra" e le smentite - ma apparentemente con serenità, senza strappi. «Siamo molto dispiaciuti nel comunicare che la nostra storia d'amore è finita», le parole dei due azzurri da Narbonne, dove si allenano insieme, «Tra noi è finita per motivi personali che non c'entrano niente con le cose scritte nelle ultime settimane. A volte è solo il sentimento che va scemando. Continueremo da professionisti il nostro percorso sportivo comune fino a Barcellona, concentrandoci solo su quello». Ma è l'ultimo atto di una storia ricca di colpi di scena, soprattutto per la Pellegrini. Dal fidanzamento con Luca Marin, ex della rivale Laure Manaudou, a quello con Magnini - nato secondo il gossip in "sovrapposizione" col precedente - la campionessa veneziana è sempre stata personaggio da prime pagine anche oltre i successi. La liason con Magnini era esplosa - al netto di smentite poco convinte e mezze ammissioni - tra fine luglio e inizio agosto del 2011. Più o meno ufficializzata in concomitanza con la festa per i 23 anni della campionessa (nata il 5 agosto 1988) e celebrata in un locale alla moda della romana via Veneto. Lei è da poco tornata libera, troncata la storia lunga tre anni con Marin, altro bello del nuoto italiano. Lui ha una ragazza, Cristiana Nardini, ma il rapporto è in crisi. La stessa Cristiana che in questi giorni si è presa la rivincita, dopo essere stata fotografata in macchina con l'ex, dando la stura alla crisi ufficializzata con un'annuncio all'Ansa, come si conviene ad una coppia famosa. Quando la storia decolla, Federica ha un palmares già ricco di ori olimpici, mondiali ed europei. La stella di Magnini, invece, è un po' offuscata. Il nuovo amore gli restituisce entusiasmo e nel 2012, Europeo a Debrecen, arriva l'oro nei 100 stile. Nella stessa occasione la sua compagna trionfa nei 200. Belli e vincenti, sono una manna per le riviste patinate. Unica ombra quelle crisi di panico che, di tanto in tanto, colpiscono Federica, trasformando l'acqua in una nemica, specie durante i 400 metri stile libero. Londra però è un flop per entrambi, e le polemiche che ne scaturiscono vedono la coppia contrapposta a tutto il resto della nazionale. Qualche giorno fa a Narbonne (sud della Francia), dove si allenano con il fido Philippe Lucas, arrivano le foto di Filippo e Cristiana. Il nuotatore spiega che non significano nulla, ma è l'epilogo. A testimoniarlo la frequentazione tra la Pellegrini e Matteo Giunta, cugino di Magnini e suo preparatore atletico. Seguono smentite. Fino ad oggi, quando le strade dei campioni si sono divise. Almeno nella vita fuori dalle piscine.