Via libera per il centro anziani e disabili

CAMPONOGARA Via libera al Centro servizi sanitari e sociali di Camponogara: i lavori saranno completati in cinque anni. È stato sottoscritto, nella Conferenza dei servizi, l'accordo di programma sulla casa di riposo di via Premaore: il centro servizi per anziani diventa anche centro disabili gravi. I lavori cominceranno con il nuovo anno. È quanto previsto dall'intesa tra Comune di Camponogara, Provincia di Venezia, Andrea Masenadore e gli imputati del processo Giuliano Masenadore e Bruna Paoletto (accusati di concorso in abuso d'ufficio sullo scandalo "Anni Sereni") e il legale rappresentante del Consorzio Cps di Treviso Paola Mason (accusata di lottizzazione abusiva) per sbloccare il cantiere dell'area da 18mila 920 metri quadrati posto sotto sequestro da parte della Procura della Repubblica. Il sequestro del terreno ha visto anche il rinvio a giudizio dell'ex sindaco Desiderio Fogarin, del figlio di questo, Nicola, ma anche del capo ufficio tecnico del Comune, Maurizio Bullo, della responsabile Urbanistica Claudia Lazzaretto oltre agli ex proprietari dell'area, i coniugi Masenadore, e alla legale rappresentante del Consorzio Cps. Secondo Rosalia Tassetto, consigliere del Sel, però il procedimento non sarebbe corretto in quanto solo la Regione sarebbe l'ente avente diritto alla titolarità della sottoscrizione. L'accordo e prevede l'ampliamento dell'area, la creazione di un parco ad uso degli anziani ma anche la creazione di un centro per l'assistenza residenziale di disabili gravi, da realizzarsi entro cinque anni dalla sottoscrizione, e un centro poliambulatoriale con annessi accessori ed urbanizzazioni. Davide Massaro ©RIPRODUZIONE RISERVATA