Guarnieri: «Il centro minori mai aperto è già nel degrado»

SOTTOMARINA Centro minori non ancora aperto e già da ristrutturare. Lo denuncia il consigliere di Democrazia Fortunato Guarnieri dopo il sopralluogo della I commissione (lavori pubblici) sulla struttura, a pochi metri dall'ospedale. L'edificio, ideato, progettato e pagato proprio dalla giunta Guarnieri, non è ancora completato e, dopo il secondo stralcio di lavori, dovrà ospitare minori allontanati dalla famiglia per situazioni particolarmente gravi. «A dispetto dell'architettura generale - spiega Guarnieri - che risulta persino elegante per la qualità dei materiali, la sensazione generale provata da molti è di un generale abbandono, con qualche muro già preda di infiltrazioni, le parti in legno a soffitto rigate da evidenti perdite d'acqua e via di questo passo. Con tristezza ho rilevato come tanto lavoro prodotto dalla mia amministrazione sia stato malamente gestito sia dalla giunta di Tiozzo che da quella dell'amico Casson». Elencando gli altri edifici pubblici su cui quand'era sindaco ha investito milioni della Legge Speciale per procedere alla ristrutturazione (colonia Turati, corte Salasco, teatro Astra, park di via Polo), Guarnieri s'interroga sul perché siano rimaste inutilizzate e perché, se non le si ritiene strategiche, non siano ancora state alienate creando un danno alle pubbliche finanze. (e.b.a.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA