Bike sharing, da oggi i primi abbonamenti

Bike sharing, finalmente si parte. con una cerimonia alla ciclostazione di via Rosa/Riviera XX Settembre e la nuova pista ciclabile di via Brendole, alla Gazzera. Ieri alle 11 l'inaugurazione simbolica di una delle 8 ciclo-stazioni attive, quella all'incrocio tra via Poerio e Riviera XX settembre, alla presenza degli assessori alla Mobilità Ugo Bergamo e ai Lavori Pubblici Alessandro Maggioni; dei presidenti delle Municipalità di Mestre Carpenedo Massimo Venturini e Chirignago Maurizio Enzo; del presidente di Asm Giorgio Nardo e dei presidenti nazionale e cittadino della Fiab (Federazione italiana Amici della bicicletta) Antonio Dalla Venezia e Biagio D'Urso.
Numeri e luoghi.Sono 70 biciclette attualmente disponibili; 110 le colonnine che le potranno ospitare in 8 punti della città (via Poerio/Rosa; piazzale Altinate, Circonvallazione, Piraghetto, cimitero, villa Tivan, palazzo del Municipio, Casona) destinati a diventare 9 con l'attivazione del punto bike sharing della stazione. Da oggi i cittadini potranno usufruire del servizio. Basterà recarsi nell'ufficio Asm di piazzale Candiani e, muniti di Imob, pagare i 15 euro di abbonamento annuo e caricare almeno 5 euro. La prima ora si circola gratuitamente, la seconda ora o frazione si paga un euro, mentre oltre i 120 minuti si pagano 2 euro. Prelevata la bicicletta dalla colonna di un punto si potrà poi lasciarla un'altra delle colonne disponibili nelle varie ciclostazioni. Per ulteriori informazioni chiamare rilo 041. 2424333 o andare sul sito internet www.comune.venezia.it/bikesharing.
Impegno.«E' un impegno concreto dell'amministrazione comunale per incrementare l'uso della bicicletta - ha dichiarato l'assessore Ugo Bergamo - Un'abitudine che comporta una migliore qualità della vita e dell'aria e fa vivere il centro senza lo stress del traffico». Impegno ribadito anche dall'assessore Alessandro Maggioni. «Il Comune - ha detto - farà importanti investimenti per continuare a sviluppare la ciclabilità cittadina e per la manutenzione degli oltre 100 chilometri di piste già esistenti. Crediamo fermamente in questo mezzo di trasporto e pensiamo di stanziare due milioni di euro ogni anno per le piste ciclabili».
Via Brendole.Al termine della breve cerimonia di avvio del servizio di bike sharing, gli assessori hanno raggiunto, rigorosamente in bicicletta, via Brendole, alla Gazzera, dove è stata inaugurata la nuova pista ciclabile, lunga circa un chilometro, che porta verso via Visinoni. Un intervento a garanzia della sicurezza dei ciclisti che percorrono questa strada particolarmente trafficata. (m.sca.)