Nuovi marciapiedi in viale Garibaldi

Vengono aperte ai primi di dicembre le buste con le offerte delle 20 ditte invitate dal Comune di Venezia alla gara per l'assegnazione dei lavori di riqualificazione di viale Garibaldi, nel tratto che va da via Spalti a via Oberdan. Per i primi di febbraio del 2010 si prevede l'apertura dei cantieri da 1 milione di euro per la riqualificazione del secondo tratto del viale di Carpenedo. Il progetto era atteso da tempo per concludere l'opera di riqualificazione del viale più bello di Mestre, dopo i cantieri di tre anni che hanno interessato il tratto tra la rotatoria Garibaldi e piazza Carpenedo. Il progetto che il Comune ha mandato in gara d'appalto con la formula della licitazione privata, invitando una ventina di aziende a presentare le loro offerte, prevede la salvaguardia delle alberature, l'allargamento delle aiuole e il rifacimento dei marciapiedi, che diventeranno di due metri di larghezza e saranno realizzati con una pavimentazione in porfido e cordoli in trachite. E sul lato nord arriverà anche in questo caso la pista ciclabile bidirezionale, che sarà un prolungamento di quella realizzata nel tratto verso piazza Carpenedo e che permetterà di andare in tutta sicurezza da piazza Carpenedo fino al Municipio di Mestre.
La strada al termine dei lavori di riqualificazione rimarrà a doppio senso di marcia, specificano dagli uffici del Comune, mettendo la parola fine al dibattito di questi mesi e alla proposta di istituire, invece, un senso unico in direzione di Carpenedo, e che risulta oggi definitivamente tramontata. Il nuovo asse stradale sarà largo sette metri, con due corsie da 3.50 metri mentre la ciclabile sarà larga due metri e mezzo. I lavori avranno una durata di 360 giorni, spiegano l'architetto Elisabetta Rossato del settore Viabilità del Comune e l'assessore alla Mobilità Enrico Mingardi. La novità consiste nei tempi dei cantieri: chi vincerà la gara dovrà infatti realizzare in prima battuta i lavori nel tratto Spalti-Fradeletto dove i marciapiedi risultano da tempo degradati e dove ci sono anche difficoltà per il mondo del commercio.
Nel capitolato d'appalto è prevista la possibilità di uno stacco fino a 4 mesi, per consentire di organizzare il cantiere da via Fradeletto a via Oberdan, all'altezza della rotatoria Garibaldi, precisa l'assessore Enrico Mingardi, concertando i lavori con le categorie economiche per ridurre al massimo i disagi per i commercianti della zona ed evitare eventuali problemi correlati con altri cantieri. Inoltre nello stesso tempo Veritas, in sede di Conferenza di Servizi, ha deciso di intervenire per sostituire alcuni tratti di tubature dell'acquedotto. (m.ch.)