Nessun veneziano in lista per occupare le casette del villaggio

FAVARO.Michele Lepri Gallerano, Prefetto di Venezia nonchè Commisario straordinario per i nomadi in Veneto, ha una bella gatta da pelare. Comunque affronti e risolva la questione non accontenterà tutti. L'incontro con le parti, dove proporrà le possibili soluzioni è previsto la prossima settimana. Sicuramente arriverà al tavolo con più soluzioni che se da una parte devono tenere conto della situzione delle 58 famiglie sinti, dall'altra devono rispettare le norme in materia urbanistica. Una quadratura del cerchio non facile proprio perché la situazione è minata da una polemica politica infarcita da ipocrisia. Ma ci sono dei punti fermi: queste persone hanno bisogno di essere tolte dal vecchio campo; le casette non andranno certamente abbattute; nessun altro veneziano è in lista per occupare uno dei prefabbricati. Inoltre difficile immaginare che le famiglie vengano tolte dal territorio dove si stanno inserendo per essere portate in qualche altro anfolo della provincia. Anche perchè a tutti gli effetti sono cittadini veneziani. (c.m.)