Il tris del Chioggia vale oro

CHIOGGIA.Fatica non poco il Chioggia per avere la meglio su un Ponsacco mai domo e sempre in partita anche quando si è trovato in doppio svantaggio. Vittoria che comunque alla fine è arrivata così come l'aggancio in vetta alla classifica al Pisa, scivolato clamorosamente in casa contro il Russi. Partita ostica, contro una squadra scorbutica, molto dinamica, capace di lottare su ogni pallone fino al fischio finale. Bravo il Chioggia a tenere la barca a galla anche quando imbarcava acqua e rischiava di affondare. Renica cambia qualcosa rispetto all'ultima esibizione in campionato. Non c'è Romero, alle prese con un fastidio muscolare, e allora dentro Stocco sistemato in mezzo al campo, mentre Alberto Ballarin rientra al centro della difesa al fianco di Borriero. Spazio anche a Vianello, dopo la buona esibizione di Jesolo, con Doria che si accomoda in panca. Il Ponsacco gioca molto sul pressing e davanti può contare su due giocatori molto forti e mestieranti come Di Paola e soprattutto Mordagà, autentica spina nel fianco nella difesa lagunare. Il primo acuto è proprio di Mordagà che calcia forte ma a lato dopo nemmeno un minuto. Approccio timido alla partita del Chioggia che risponde al 14' con una rovesciata di Nodari bella ma debole. Al 18' Andrea Boscolo mette in movimento dentro l'area Nodari il cui diagonale viene parato a terra da Passerai. Insiste il Chioggia e al 25' Stocco centra in pieno il palo con un tiro dal limite. Nell'azione successiva è Vianello che ci prova sfiorando il legno alla destra di Passerai. È il preludio al gol che arriva al 26': rimessa laterale di Severgnini, Gambino spizzica per Nodari che serve al centro il liberissimo Alex Ballarin che insacca. Proteste toscane per una presunta spinta in area di Borriero su Di Paola. Ancora proteste al 41' quando una punizione di Mordagà non è trattenuta da Tiozzo, sulla respinta si avventa Di Paola che segna ma il gol è annullato per fuorigioco. Fuochi d'artificio nella ripresa. Al 5' Caraceni, subentrato ad Andrea Boscolo, serve un grande assist a Gambino che controlla e mette dentro. Il Ponsacco però non demorde e colpisce in contropiede al 17' con Di Paola. Il Chioggia prova a spegnere le speranze rossoblu al 22' quando Gambino lancia Nodari che batte ancora Passerai. Partita finita? Macché: al 35' Mordagà riporta sotto il Ponsacco e al 48' sfiora pure il pari che però non arriva per la gioia dei tifosi chioggiotti.

(Daniele Zennaro)